Indice del forum
RegistratiCercaFAQLista utentiGruppiLog in
Il punto sul calciomercato
Vai a 1, 2  Successivo
 
Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum » Calciomercato Precedente
Successivo
Il punto sul calciomercato
Autore Messaggio
robyrobyla
Amministratore



Registrato: 17/08/04 13:58
Messaggi: 2961
Residenza: Seriate (Bg)

Messaggio Il punto sul calciomercato
Descrizione: Tutte le notizie del calciomercato estivo 2007
Rispondi citando
Bazzani firma col Brescia
Jimenez resta alla Lazio
Stampa Articolo Stampa articolo | Invia Articolo Invia articolo | Commenti:15 Di' la tua
L'attaccante in scadenza con la Sampdoria ritrova Serse Cosmi. Rocco Dozzini, procuratore del cileno: "Luis è stato frainteso, resterà a Roma". Tentazione Celtic per Donati. Il Sunderland vuole Giuseppe Rossi. Sartori, d.s. del Chievo, fa il punto della situazione su Semioli e Brighi
Potrebbe esserci la Scozia nel futuro di Massimo Donati. Ap
Potrebbe esserci la Scozia nel futuro di Massimo Donati. Ap
MILANO, 18 giugno 2007 - Per quest'anno Luis Jimenez rimarrà alla Lazio. Poi, si vedrà. È Rocco Dozzini, agente del fantasista cileno, a chiarire la situazione dopo il giocatore cileno aveva dichiarato a una radio del suo Paese di voler lasciare la Lazio. "Queste parole - sottolinea Dozzini a Radio Spazio Aperto - sono spezzoni di un'intervista a una radio cilena, nella quale parlava della sua rinuncia alla Coppa America per fare la preparazione estiva con i compagni. Per quanto mi risulta Luis è stato frainteso: voleva dire che avrebbe lasciato Roma dopo il 30 giugno 2008, cioè la data fissata per il riscatto del suo cartellino da parte della Lazio. Indubbiamente la cifra è considerevole (11 milioni) e non vi può essere dunque la certezza assoluta che il club biancoceleste eserciti l'opzione ma il discorso non riguarda comunque la prossima stagione". Dozzini chiarisce poi definitivamente la posizione del cileno: "Se la Lazio non dovesse riscattarlo dopo quella data, Jimenez logicamente tornerebbe sul mercato, ma ribadisco che fino al 30 giugno 2008 Luis sará un giocatore della Lazio".
DONATI VERSO IL CELTIC? - Potrebbe esserci il Celtic nel futuro di Massimo Donati, rientrato al Milan dopo il prestito all'Atalanta. "Posso confermare che stiamo programmando un incontro con i rappresentanti del Celtic durante questa settimana - ammette Andrea D'Amico, procuratore del giocatore, al Daily Record -. Massimo è molto interessato dalla proposta del Celtic e la sta considerando seriamente, per questo vuole sentire cosa hanno da dire». Diversi club di serie A, come Atalanta, Palermo, Sampdoria e Torino, vorrebbero trattenerlo in Italia. "La prospettiva di giocare in Champions League è eccitante per ogni giocatore e Massimo non è diverso - replica D'Amico -, vuole giocare ad alti livelli".
KEANE VUOLE ROSSI - Giuseppe Rossi ha detto chiaramente che vuole giocarsi le sue chance al Manchester United. I Red Devils potrebbero decidere, però, di fare un favore all'ex capitano Roy Keane. Secondo il Daily Mail, infatti, Keane, che ha guidato alla promozione in Premier League il Sunderland, ha visto Rossi nella partita dell'Under 21 agli Europei contro l'Inghilterra e ne è rimasto particolarmente impressionato.
SEMIOLI E BRIGHI - Giovanni Sartori, direttore sportivo del Chievo, fa il punto della situazione riguardo alle trattative per Franco Semioli. "É richiestissimo da tante squadre, in questi giorni parleremo con tutte le interessate. Raccogliamo le offerte: poi sceglieremo quella che si avvicina di più alla nostra richiesta. Decideremo col benestare del giocatore. Lo vogliono anche all'estero". Sul centrocampista ci sono, tra le altre, Roma, Palermo e Fiorentina. Per quanto riguarda invece Brighi, Sartori spiega che bisognerà parlarne con la Roma che ne detiene il cartellino. "Brighi - spiega - merita la A e difficilmente potremmo trattenerlo".
BAZZANI AL BRESCIA - Dopo aver rinunciato al contratto con il Livorno, Fabio Bazzani giocherà la prossima stagione con il Brescia. L'attaccante bolognese ha firmato con la società del presidente Gino Corioni un contratto biennale, fino al 30 giugno 2009, più un'opzione per il terzo anno. Bazzani, classe '76, era in scadenza di contratto con la Sampdoria. Fabio Bazzani a rescia ritroverà Serse Cosmi, suo tecnico ai tempi del Perugia.
gasport

_________________

...Su di noi dicono tante falsità
ci dipingono con ogni genere di menzogne
e ci gettano addosso tutto il fango possibile
ma l'unica verità è che siamo Trafficanti di Sogni...

Ultras Atalanta
Lun 18 Giu 2007, 16:46 Profilo Invia messaggio privato MSN
Albe
Seguace della Dea



Registrato: 23/06/06 17:57
Messaggi: 1127
Residenza: Mozzo

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Iaquinta alla Juve e Suazo al Milan (!!!) entrambi ufficiali...

_________________
Adoma ona Coppa Italia
Però chesta maglia
La g'ha ergot de diferènt
Mar 19 Giu 2007, 12:16 Profilo Invia messaggio privato
simone cologno
Simpatizzante



Registrato: 13/03/07 16:22
Messaggi: 352
Residenza: Cologno al Serio(BG)

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
MILANO, 19 giugno 2007 - E' ufficiale: David Suazo è un giocatore del Milan. Ad annunciarlo la società rossonera attraverso un comunicato. "L'attaccante honduregno David Suazo - si legge sul sito della società - la prossima stagione vestirà la maglia del Milan. Il trasferimento dal Cagliari in rossonero si è concretizzato dopo una trattativa avvenuta nella notte".
UNICA NEW ENTRY - Ma non è questa l'unica novità in tema di mercato rossonero. A spiegarlo è l'amministratore delegato Adriano Galliani: l'arrivo dell'attaccante honduregno potrebbe segnare l'inizio e la fine dal calciomercato targato Milan. "È molto probabile che Eto'o non arriverà e quindi se chiuderemo la trattativa con Suazo abbiamo finito" la campagna acquisti.
INTER, NESSUN AFFRONTO - "Non c'è alcuna intenzione di fare dispetto all'Inter - ha aggiunto Galliani al suo arrivo in Lega calcio -. Suazo l'avevamo seguito anche l'anno scorso, Cellino ci ha detto che la trattativa con l'Inter era finita e quindi abbiamo iniziato e concluso una nuova trattativa. Chiamerò l'Inter? No senz'altro - ha risposto - l'anno scorso nessuno mi ha chiamato per Ibrahimovic. Ma ripeto che non vogliamo fare dispetti a nessuno".
PUNTO MERCATO - Al Cagliari andranno solo soldi e non contropartite tecniche dal momento che Marco Borriello ha rifiutato il trasferimento in Sardegna, ma Galliani aspetta a definire conclusa la trattativa fino a quando anche il giocatore non firmerà il contratto: "Noi abbiamo raggiunto un accordo con il Cagliari - ha spiegato - ma la trattativa non è conclusa perchè manca la firma del giocatore che attualmente è in vacanza e potrebbe anche non volere venire al Milan". Felice, di certo, il presidente Silvio Berlusconi: "L'ho chiamato ieri sera - ha raccontato Galliani - l'ho informato ovviamente della trattativa e ne era contento". Per il futuro Galliani si è detto molto più cauto sui possibili arrivi di Shevchenko e Eto'o: "Anche perchè portare via giocatori dalla Spagna è praticamente impossibile", mentre di certo non partirà nessuno dal Milan: "Gilardino è incedibile esattamente come Kakà e come tutti gli altri campioni del Milan". "I tifosi si accontenteranno di Suazo? I tifosi - ha concluso Galliani - si devono accontentare delle finali fatte in questi anni e del primo posto nel ranking europeo".
IL CAGLIARI - "Il Cagliari non deve chiedere scusa a nessuno". Il direttore sportivo del club sardo, Nicola Salerno, non ritiene che il Cagliari si sia comportato male nei confronti dell'Inter per la cessione improvvisa di Suazo al Milan. "Con l'Inter ancora non era stata definita l'operazione nei dettagli - ha detto a Sky -. E finchè non c'è firma non c'è alcun vincolo". Quindi sui dettagli dell'operazione: "È stata fatta un'operazione quasi paritetica a quella con l'Inter, ma con la società nerazzurra sono sorti dei problemi burocratici per i trasferimenti di Andreolli e Acquafresca, che magari si sarebbero anche risolti ma i tempi si stavano allungando".

fonte: www.gazzetta.it
Mar 19 Giu 2007, 14:00 Profilo Invia messaggio privato
robyrobyla
Amministratore



Registrato: 17/08/04 13:58
Messaggi: 2961
Residenza: Seriate (Bg)

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Milan, che abbondanza
Gilardino verso la Juve?
Stampa Articolo Stampa articolo | Invia Articolo Invia articolo | Commenti:10 Di' la tua
Con l'arrivo di Suazo in rossonero la concorrenza in attacco è aumentata e ai bianconeri può servire un'altra punta. Torna d'attualità il desiderio di andarsene per trovare la fiducia del tecnico
Alberto Gilardino compirà 25 anni il 5 luglio. Afp
Alberto Gilardino compirà 25 anni il 5 luglio. Afp
MILANO, 20 giugno 2007 - Alberto Gilardino si gode il sole della Sardegna, assieme alla sua Alice, e, ufficialmente, non s'interessa di ciò che avviene nel mondo del calciomercato. Quell' "ufficialmente" è d'obbligo perché spiega come, in realtà, l'attaccante rossonero non voglia discutere di argomenti che, recentemente, gli hanno creato parecchi problemi, ma è logico pensare che la situazione acquisti-cessioni del Milan sia la sua prima preoccupazione. Ne va del suo futuro.
POLEMICA - Dopo la vittoria di Atene, facendo arrabbiare sia Galliani sia Ancelotti, Gilardino dichiarò alla Gazzetta: "Non so se resto, valuto anche altre soluzioni. Al Milan sto bene, ma vorrei avere la fiducia di tecnico e società. Mi sento sempre messo in discussione e mi sembra una cosa surreale". La risposta dell'allenatore fu immediata: "Gilardino dice che, se non giocherà sempre, andrà via? Non è detto che non possa essere accontentato. Il posto fisso io non lo assicuro nemmeno a Kakà. Per Gila deve arrivare una contropartita tecnica adeguata. Lui sa, perché glielo abbiamo detto, che acquisteremo di certo due grandi campioni. Uno in attacco, uno a centrocampo".
CHIARIMENTO - Annusata l'aria che tirava, pochi giorni dopo, Gilardino si precipitò nella sede di via Turati ed espresse tutto l'amore del mondo nei confronti del Milan: "Sono molto contento, ci siamo chiariti. Il Milan è una squadra importante, dove è giusto rimanere il più a lungo possibile". E Galliani aggiunse: "Gilardino ha confermato la sua volontà di rimanere qui, accettando la sana competizione. Il Milan ha sempre avuto il desiderio che Gila restasse, a condizione che ne fosse felice. Questo mi è stato confermato da Alberto e quindi il problema è chiuso, dimenticato".
TRATTATIVA - Proprio chiuso, il caso non è. Perché le parole di Gilardino, quelle dichiarazioni sul desiderio di andarsene, quelle allusioni a una competizione non proprio limpida all'interno del gruppo, insomma tutte queste cose hanno lasciato il segno. Certo che l'attaccante costa 24 milioni di euro e non è semplice chiudere una trattativa del genere. La Juventus è la società più vicina al rossonero, anche se il presidente Cobolli Gigli ha spiegato: "Non abbiamo parlato con Galliani di Gilardino. È un ottimo giocatore, ma non credo che rientri nei piani del Milan cederlo e la Juventus sta guardando da un'altra parte". Il lavoro sotterraneo dei dirigenti, comunque, c'è. Il Milan parte da una posizione di forza, perché ha in mano il cartellino del giocatore e la garanzia (dichiarata ufficialmente) che la permanenza in rossonero è gradita allo stesso giocatore. La Juve, invece, deve ancora sistemare la grana Trezeguet. E un attaccante, oltre a Iaquinta, ai bianconeri serve per affrontare il ritorno in serie A. Che possa essere Gilardino?
Andrea Schianchi

_________________

...Su di noi dicono tante falsità
ci dipingono con ogni genere di menzogne
e ci gettano addosso tutto il fango possibile
ma l'unica verità è che siamo Trafficanti di Sogni...

Ultras Atalanta
Mer 20 Giu 2007, 8:19 Profilo Invia messaggio privato MSN
robyrobyla
Amministratore



Registrato: 17/08/04 13:58
Messaggi: 2961
Residenza: Seriate (Bg)

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Toro: ecco Ventola e Grella
Stampa Articolo Stampa articolo | Invia Articolo Invia articolo | Commenti:69 Di' la tua
Doppio colpo granata. L'ex atalantino ha firmato un biennale con opzione per il terzo, l'australiano fino al 2010. Intanto Pizarro è ufficialmente tutto della Roma: all'Inter vanno 5,75 milioni. Per Quagliarella, Udinese e Samp alle buste
David Pizarro con la maglia della Roma. Tanopress
David Pizarro con la maglia della Roma. Tanopress
MILANO, 20 giugno 2007 - Il Torino sistema il centrocampo e l'attacco. Dopo l'ingaggio di Eugenio Corini, arriva quello dell'australiano Vincenzo Grella, in scadenza di contratto con il Parma. Il giocatore, classe '79, ha firmato un contratto fino al 30 giugno del 2010. Grella, arrivato in Italia nel '98, ha vestito le maglie di Empoli, Ternana e Parma. Il secondo colpo si chiama Nicola Ventola. L'ex attaccante dell'Atalanta ha firmato un biennale con un'opzione per il terzo.
PIZARRO GIALLOROSSO - La notizia era nell'aria, ora c'è anche l'ufficialità: Pizarro resterà alla Roma. L'accordo, già emerso ieri al termine della riunione che s'è svolta a Milano tra i responsabili di mercato della società giallorossa e dell'Inter, è stato annunciato dalla Roma con un comunicato: "L'AS Roma spa e l'FC Internazionale spa comunicano - si legge nella nota - di avere raggiunto l'accordo per la risoluzione consensuale a favore di AS Roma del diritto di partecipazione alle prestazioni sportive del calciatore David Marcelo Cortes Pizarro con effetti a decorrere dal 10 luglio 2007. Il corrispettivo previsto di 5,75 milioni di euro, oltre IVA, verrà corrisposto dall'AS Roma in tre annualità per il tramite della Lega nazionale professionisti".
BUSTE PER QUAGLIARELLA - La Sampdoria ha confermato che la comproprietà con l'Udinese di Fabio Quagliarella si risolverà alle buste. "Penso che la trattativa sia finita", ha affermato il direttore sportivo blucerchiato Giuseppe Marotta, aggiungendo che "l'unica strada per definire la proprietà del calciatore saranno le buste". Il dirigente non ha voluto parlare di cifre ma ha specificato che "le offerte non sono state reciprocamente soddisfacenti. È la dimostrazione che entrambe le società puntano alla proprietà totale di Quagliarella, perché si tratta di un giocatore importante". Marotta ha aggiunto riguardo le ipotesi di acquisto di Lucarelli o Caracciolo che "il risiko delle comproprietà darà una svolta importante al nostro mercato".
gasport

_________________

...Su di noi dicono tante falsità
ci dipingono con ogni genere di menzogne
e ci gettano addosso tutto il fango possibile
ma l'unica verità è che siamo Trafficanti di Sogni...

Ultras Atalanta
Mer 20 Giu 2007, 15:54 Profilo Invia messaggio privato MSN
robyrobyla
Amministratore



Registrato: 17/08/04 13:58
Messaggi: 2961
Residenza: Seriate (Bg)

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
La Samp si consola
con Sammarco e Caracciolo
Stampa Articolo Stampa articolo | Invia Articolo Invia articolo | Commenti:
Dopo la partenza di Quagliarella, i blucerchiati si aggiudicano il centrocampista ex Chievo e l'attaccante in comproprietà con il Palermo. Intanto Preziosi annuncia: "Il Genoa è vicino a Borriello". Aperte le buste: Makinwa resta alla Lazio, Cassetti alla Roma
L'airone Andrea Caracciolo sbarca a Genova. Ap
L'airone Andrea Caracciolo sbarca a Genova. Ap
MILANO, 22 giugno 2007 - Partito Quagliarella, destinazione Udinese, la Samp ha messo a segno oggi ben quattro colpi. Si tratta del portiere Mirante, che arriva in prestito con diritto di riscatto dalla Juventus, del difensore Gastaldello, prelevato a titolo definitivo dalla stessa Juventus, ma soprattutto del centravanti Caracciolo, acquistato in comproprietà con il Palermo e del centrocampista Sammarco, acquistato dal Milan sempre con la formula della comproprietà. Adesso al direttore generale Beppe Marotta rimane da perfezionare la rosa con l'ingaggio di altri tre elementi: un difensore, un centrocampista e un quarto attaccante che potrebbe essere l'azzurrino Pellè. "Abbiamo sacrificato Quagliarella per motivi di cassa. Siamo contenti di averlo sostituito con Caracciolo", ha dichiarato il d.g. del club ligure, Giuseppe Marotta. "Lascio una grande piazza, Genova, ma arrivo in un'altra grande piazza, Udine", ha affermato intanto l'attaccante della Nazionale.
COMPROPRIETÀ - Ecco come si sono risolte le principali comproprietà arrivate alle buste (tra parentesi la squadra che ha "perso" il giocatore):

Brivio ATALANTA (Fiorentina)
Carobbio ALBINOLEFFE (Genoa)
Cassetti ROMA (Lecce)
Coda UDINESE (Empoli)
Comotto TORINO (Roma)
Konko SIENA (Genoa)
Makinwa LAZIO (Palermo)
A. Masiello GENOA (Siena)
Matteini PALERMO (Empoli)
Osvaldo ATALANTA (Lecce)
Pepe UDINESE (Cagliari)
Quagliarella UDINESE (Sampdoria)
Cesar CHIEVO (Catania)


Colombo Spezia-Sampdoria *
Papa Waigo Cesena-Verona *
* = prorogate fino al 25 giugno
BORRIELLO SPONDA GENOA - L'altra Genova, quella rossoblù, attende invece notizie su Marco Borriello . Lo sostiene il presidente Enrico Preziosi. "Borriello? Il tecnico Gasperini ha avallato con entusiasmo la scelta. Sì, siamo vicini al suo ingaggio". Si attende una reazione dal Milan. E a proposito dei colori rossoneri, sembra quasi fatta per il passaggio di Massimo Donati, centrocampista di proprietà milanista, al Celtic Glasgow. Lo ha confermato il procuratore del giocatore, Andrea D'Amico, uscendo dalla sede rossonera di via Turati.
gasport

_________________

...Su di noi dicono tante falsità
ci dipingono con ogni genere di menzogne
e ci gettano addosso tutto il fango possibile
ma l'unica verità è che siamo Trafficanti di Sogni...

Ultras Atalanta
Ven 22 Giu 2007, 17:48 Profilo Invia messaggio privato MSN
simone cologno
Simpatizzante



Registrato: 13/03/07 16:22
Messaggi: 352
Residenza: Cologno al Serio(BG)

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Albe ha scritto:
Iaquinta alla Juve e Suazo al Milan (!!!) entrambi ufficiali...


Clamorosa svolta nell'affare Suazo. L'attaccante giocherà con i colori nerazzurri. I nerazzurri verseranno 12 milioni di euro più la metà del cartellino di Acquafresca, a differenza dei 14 milioni di euro che il Milan era disposto ad offrire.
Massimo Moratti, a margine del cda dell'Inter, ha dichiarato: "Siamo fiduciosi sulla conclusione di questa vicenda, ma vogliamo anche mantenere buoni rapporti con il Milan. Di certo c'è la volontà ferma del giocatore nell'andare in una società che l'ha sempre voluto, forse l'unica. Di questo l'Inter deve avvalersi, e al di là dei buoni rapporti con chiunque dobbiamo pensare agli interessi della squadra".

Questa mattina nelle sede rossonera di Via Turati è avvenuto un incontro fra Giovanni Branchini, procuratore di Suazo, e Adriano Galliani. Al termine del colloquio, Branchini ha dichiarato: "Non ci sono situazioni di attrito. Ho preso atto delle volontà del Milan e ora le esporrò al giocatore".


mica era ufficiale al milan suazo??a me non sembra esatta la frase che hai detto Cool Cool Cool

_________________
Solo forza atalanta
Ven 22 Giu 2007, 21:38 Profilo Invia messaggio privato
Garzu
Seguace della Dea



Registrato: 24/08/05 13:58
Messaggi: 909
Residenza: Viserbæ (ARIMINVM)

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
" La Rimini Calcio F.C. rende noto che nella mattinata odierna è stata definita la trattativa per la cessione del centrocampista Emmanuel CASCIONE alla società Reggina Calcio Spa. "

Nel bene o nel male si sta rinforzando anche la Reggina con un discreto centrocampista...

_________________
No Alle Giovani Moderne!
Mer 27 Giu 2007, 14:46 Profilo Invia messaggio privato MSN ICQ
robyrobyla
Amministratore



Registrato: 17/08/04 13:58
Messaggi: 2961
Residenza: Seriate (Bg)

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Sereni firma col Torino
Luisao allontana la Juve

Stampa articolo | Invia articolo | Commenti:120
Il portiere svincolato dalla Lazio ha firmato un biennale con i granata. Il difensore del Benfica nega di essere a conoscenza dell'offerta bianconera. Intanto Rossini passa dal Catania al Livorno e Abbiati si presenta all'Atletico Madrid. Hamsik: "Sarebbe un onore giocare nel Napoli"

Matteo Sereni, nuovo portiere del Toro. Liverani
MILANO, 27 giugno 2007 - "Non so nulla". Così Luisao, difensore del Benfica, ha risposto a chi gli faceva domande su una presunta offerta di 12 milioni di euro formulata dalla Juve per il suo passaggio in bianconero: "In questo momento sono in vacanza- ha poi aggiunto Luisao al quotidiano portoghese A Bola- non ho parlato con il mio agente e sto portando a termine un programma di recupero. In questo momento la mia intenzione è di presentarmi in ritiro il 2 luglio. Poi vedremo cosa accadrà".
SERENI AL TORO - Matteo Sereni, 32 anni, è il nuovo portiere del Torino. Il club granata ha perfezionato l'ingaggio del giocatore, che era svincolato dalla Lazio. Ha firmato un contratto biennale con opzione per la terza stagione. "Siamo molto soddisfatti dell'esito della trattativa", ha detto l'amministratore delegato del Toro, Stefano Antonelli, annunciando l'acquisto. "L'ingaggio? Non mi faccia parlare di cifre - ha aggiunto - ma è in linea con i parametri salariali del Toro". Una frecciatina nei confronti di Christian Abbiati, il portiere che nella scorsa stagione ha difeso la porta granata e che ha preferito l'ingaggio dell'Atletico Madrid (si dice 1,4 milioni di euro l' anno) alla proposta del Torino di ridursi lo stipendio.
ROSSINI AL LIVORNO - È arrivata anche l'ufficialità: il Livorno ha acquistato Fausto Rossini dal Catania. L'attaccante, nella scorsa stagione 16 presenze e 2 gol in campionato con la maglia rossazzurra, arriva in Toscana a titolo definitivo. Per lui due anni di contratto.
SPINELLI: "TAVANO SARÀ IL NUOVO PROTTI" - "Per Tavano abbiamo lavorato in silenzio. È venuto fuori quando avevamo già firmato quasi tutto, altrimenti ce lo portavano via. Abbiamo cercato un giocatore che potesse sostituire finalmente Protti e affiancare Lucarelli. E finalmente abbiamo trovato un degno numero 10". Ai microfoni di Repubblica Tv, il presidente del Livorno, Aldo Spinelli, ha commentato così l'acquisto di Francesco Tavano. Oltre all'attaccante della Roma, arriverà anche Fausto Rossini dal Catania, e non è finita qui. "Abbiamo anche Rossini e c'è in programma di prendere anche un'altra punta- ha raccontato Spinelli-. Poi abbiamo un centrocampista fortissimo che prenderemo sicuramente e che è un nome di gran prestigio che non posso ancora svelare. Certe cose bisogna dirle solo quando si è firmato. Ci sono troppi avvoltoi. Solo un indizio: è un nazionale di grossa portata francese". Il presidente non scopre le carte, ma ha due certezze: "Lucarelli resterà al 100%, mentre Amelia rimarrà con noi se continuano a offrirci giocatori. Se si presentano con soldi, Amelia potrebbe aiutarci un po' a colmare questo gap in uscita".
ABBIATI SI PRESENTA ALL'ATLETICO - "Ho sentito Vieri e Albertini mercoledì scorso. Mi hanno parlato molto bene dell'Atletico Madrid e mi hanno convinto a prendere questa decisione". Così Cristian Abbiati durante la sua presentazione. A Madrid troverà la concorrenza dell'argentino Leo Franco, un portiere che l'ex milanista stima: "Quest'anno ho visto diverse partite dell'Atletico. Leo Franco mi sembra un buon portiere, con una grande carriera alle spalle". Presente alla conferenza anche il presidente del club, Enrique Cerezo, che spende belle parole nei confronti dell'italiano: "È un portiere il cui valore è riconosciuto non solo in Italia ma in tutta Europa. Ha giocato più di cento partite con il Milan e viene qui per un anno ma questo non vuole dire che non continuerà con noi anche per le prossime stagioni. L'Atletico- conclude- lo inseguiva da molto tempo".
HAMSIK SI PROMETTE AL NAPOLI - "Napoli è una piazza molto importante e non nascondo che per me sarebbe un onore indossare in serie A la maglia azzurra. Per me non ci sarebbero problemi. So però che interesso anche ad altre società: saranno proprio i club a decidere il mio futuro". Fosse per lui sarebbe forse già a Napoli. Il centrocampista del Brescia, Marek Hamsik, aspetta notizie sul proprio futuro calcistico, come ha spiegato a "Napoli Magazine": "A Milano i dirigenti dei due club sono in continuo contatto- ha raccontato Hamsik- nelle prossime ore si incontreranno. Io ora sono in partenza per la Giamaica, dove trascorrerò qualche giorno di vacanza. Il contratto, eventualmente, può essere firmato senza problemi, prima o dopo la vacanza".
gasport

_________________

...Su di noi dicono tante falsità
ci dipingono con ogni genere di menzogne
e ci gettano addosso tutto il fango possibile
ma l'unica verità è che siamo Trafficanti di Sogni...

Ultras Atalanta
Gio 28 Giu 2007, 8:42 Profilo Invia messaggio privato MSN
robyrobyla
Amministratore



Registrato: 17/08/04 13:58
Messaggi: 2961
Residenza: Seriate (Bg)

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Napoli, arriva Hamsik
Stampa Articolo Stampa articolo | Invia Articolo Invia articolo | Commenti:12 Di' la tua
Il giovane centrocampista del Brescia è il primo acquisto della società partenopea. Costato 5 milioni e 500mila euro, ha firmato un contratto fino al 2012. Cosmi: "É un incrocio tra Gatti e Nedved, ha la maturità di un trentenne"
Marek Hamsik, 19 anni, nell'ultima stagione ha giocato nel Brescia
Marek Hamsik, 19 anni, nell'ultima stagione ha giocato nel Brescia
NAPOLI, 28 giugno 2007 - Marek Hamsik è il primo acquisto del Napoli. Annunciato ormai da qualche giorno, anche se la trattativa è stata lunga e articolata. Alla fine, l'ha spuntata il Napoli: il Brescia chiedeva 7 milioni di euro, ma il club azzurro ha versato 5 milioni e 500mila euro nelle casse della società di Corioni. Il giocatore slovacco, rappresentato dal suo manager Juraj Venglos, ha firmato un contratto fino al 2012. "Non ho sofferto la pressione del San Paolo da avversario, figuriamoci da padrone di casa", il commento entusiasta del calciatore in partenza per la Giamaica.
TRA GATTI E NEDVED - Serse Cosmi, che lo ha allenato a Brescia, spreca aggettivi e risatine di soddisfazione, quando è chiamato a tracciare il profilo di Marek Hamsik. Questo sconosciuto così chiacchierato, con tanti riflettori (italiani e stranieri) sparati addosso ai suoi 19 anni. Quasi 20, per la precisione: li compirà il 22 luglio, ma secondo i parametri del tecnico di Perugia, il ragazzo slovacco è vittima di un atavico invecchiamento precoce: "Sì, perché ha già la maturità di un trentenne. É nato così, è un tipico figlio dell'Est". Il suo ultimo maestro, nello scorcio di stagione vissuta insieme nel Brescia dopo l'esonero di Mario Somma, è assolutamente innamorato del centrocampista appena approdato al Napoli: "Ha grandi qualità tecniche - spiega -: dimostra la maturità di un adulto, sia in campo sia nella vita. Mi ricorda un po' il Gatti di Perugia, anche se Hamsik riesce a gestire meglio le emozioni, o magari Nedved: è meno esplosivo del ceco, ma ho allenato pochissimi giocatori così formati alla sua stessa età".
UNA FORTUNA - E allora, alla scoperta tecnica di Hamsik: "Io l'ho schierato in tutti i ruoli del centrocampo, anche dietro le punte, e devo dire che si è sempre comportato molto bene - continua Cosmi -: dal mio punto di vista, però, in un centrocampo a tre si destreggia benissimo da mezzala, mentre in una linea a quattro può agire da mediano, davanti alla difesa. Al di là di una sagacia tattica e di un carattere fuori dal normale, la sua prerogativa è la semplicità: fa sempre le cose più semplici, e non sbaglia quasi mai, ma a volte sa anche regalare perle di genio". Soprattutto in fase conclusiva: "Sa inserirsi con efficacia e poi è dotato di un gran tiro: è un destro naturale, ma calcia con la stessa potenza e precisione anche con il sinistro". Insomma, il Napoli ha fatto un affare? "Sì, assolutamente. Lo avrebbe fatto chiunque: Hamsik è uno che fa la fortuna di ogni allenatore".
IL MIGLIORE - Si spinge oltre Mario Somma, il primo tecnico stagionale dello slovacco al Brescia: "É il miglior centrocampista della sua generazione". Anche l'allenatore di Latina discute di tattica: "Nel Napoli potrebbe giocare sia davanti alla difesa, ma anche come interno: da un lato lui e dall'altro Bogliacino, non ce ne sarebbe per nessuno". A Somma, poi, piace sottolinearne l'umiltà: "Poche parole, testa sulle spalle e grande serietà. Lavora con impeccabile professionalità e non si lamenta mai".
PIU' DI CAMBIASSO - Anche Dario Marcolin, collaboratore tecnico prima di Somma e poi di Cosmi, ritocca il lusinghiero quadro: "Se devo paragonarlo a qualcuno - dice l'ex centrocampista e capitano del Napoli -, direi che è un Cambiasso con maggiori potenzialità. E' uno che decide cosa fare con il pallone massimo in due tocchi. E se ha l'occasione buona negli ultimi 20-25 metri non se la lascia sfuggire: tira e spesso inquadra la porta, ha una stoccata precisa e molto potente".
Fabio Mandarini

_________________

...Su di noi dicono tante falsità
ci dipingono con ogni genere di menzogne
e ci gettano addosso tutto il fango possibile
ma l'unica verità è che siamo Trafficanti di Sogni...

Ultras Atalanta
Gio 28 Giu 2007, 21:37 Profilo Invia messaggio privato MSN
robyrobyla
Amministratore



Registrato: 17/08/04 13:58
Messaggi: 2961
Residenza: Seriate (Bg)

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Cellino: "Esposito resta qui"
Lazio, Lotito blinda Rocchi
Stampa Articolo Stampa articolo | Invia Articolo Invia articolo | Commenti:57 Di' la tua
Il presidente del Cagliari allontana l'esterno dalla Roma: "Con la famiglia Sensi c'è affetto, ma non bisogna scambiare la disponibilità per disperazione". Intanto il massimo dirigente biancoceleste conferma il bomber: "E' nostro fino al 2009"
Mauro Esposito, 28 anni, nel mirino della Roma. Fotoagenzia
Mauro Esposito, 28 anni, nel mirino della Roma. Fotoagenzia
MILANO, 2 giugno 2007 - Mauro Esposito si allontana dalla Roma. L'attaccante del Cagliari, secondo il presidente dei sardi Massimo Cellino, è categorico: "Esposito in giallorosso? Qua si tocca un tasto dolente". Intanto, rimanendo alle romane, Claudio Lotito si tiene stretto Tommaso Rocchi: "E' nostro fino al 2009", ha detto il presidente della Lazio. Sia lui che Cellino hanno parlato a margine della presentazione del nuovo pallone unico Lega-Nike.
IL TASTO DOLENTE - Cellino scende più nel dettaglio: "Con la famiglia Sensi c'è affetto e disponibilità, ma non bisognerebbe scambiare quest'ultima per disperazione. Forse c'è stato un approccio sbagliato verso il giocatore". Ma il presidente sardo lascia comunque aperto uno spiraglio: "L'affare non è saltato definitivamente, ma ora considero la Roma come tutte le altre squadre".
ROCCHI NON SI MUOVE - Poco più di una settimana fa Tommaso Rocchi si era lamentato per non aver rinnovato ancora il contratto: "Se me ne proporranno uno come quello di adesso non sarò felice". Come andrà a finire, non si sa: di sicuro c'è che Lotito ha blindato il bomber. "Rimarrà con noi ancora per due anni". E poi, un annuncio: "In settimana ufficializzeremo altri due acquisti".
gasport

_________________

...Su di noi dicono tante falsità
ci dipingono con ogni genere di menzogne
e ci gettano addosso tutto il fango possibile
ma l'unica verità è che siamo Trafficanti di Sogni...

Ultras Atalanta
Lun 02 Lug 2007, 16:37 Profilo Invia messaggio privato MSN
CORY
Tifoso



Registrato: 31/08/04 10:57
Messaggi: 654
Residenza: BERGHEM

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
robyrobyla ha scritto:
Cellino: "Esposito resta qui"




della serie di Cellino non ci si deve fidare :


ESPOSITO va alla ROMA ( UFFICIALE ) 4/7/07

(Adnkronos) - Mauro Esposito e' ufficialmente un giocatore della Roma. Il giocatore arriva in comproprieta' dal Cagliari ed ha firmato un contratto di tre anni. Lo ha comunicato la societa' giallorossa attraverso un comunicato.

_________________
(!)




AMO BERGAMO e L' ATALANTA !
Mer 04 Lug 2007, 16:55 Profilo Invia messaggio privato MSN
robyrobyla
Amministratore



Registrato: 17/08/04 13:58
Messaggi: 2961
Residenza: Seriate (Bg)

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Fiorentina su Ljungberg
E' il colpo di Della Valle
Stampa Articolo Stampa articolo | Invia Articolo Invia articolo | Commenti:41 Di' la tua
Al 30enne centrocampista svedese offerto un triennale, all'Arsenal 8 milioni di euro. Il procuratore smentisce ma la trattativa va avanti con l'ok di Prandelli: è l'esterno tuttofare che manca ai viola
Fredrik Ljungberg, 30 anni, colonna dell'Arsenal. Ansa
Fredrik Ljungberg, 30 anni, colonna dell'Arsenal. Ansa
FIRENZE, 4 luglio 2007 - Il "regalino" promesso da Diego Della Valle potrebbe avere un nome e cognome. Fredrik Ljungberg è l'ultima (concreta) idea del mercato della Fiorentina. La storia inizia nel pomeriggio di ieri: Pantaleo Corvino, ds viola, incontra a Milano i rappresentanti italiani del giocatore ed emissari della società inglese. C'è anche la prima offerta: otto milioni di euro all'Arsenal, un contratto triennale proposto al centrocampista che da nove stagioni gioca ai massimi livelli in Premier League.
CONFERME E SMENTITE - La trattativa proseguirà nel pomeriggio di oggi: Corvino vorrebbe consegnare all'allenatore Prandelli un esterno in grado di coprire entrambe le fasce, adattabile a centrocampista centrale e seconda punta. Nel frattempo ecco il gioco delle conferme e delle successive smentite. Le prime arrivano (indirettamente) dal club gigliato: il giocatore piace, su di lui potrebbero essere investiti parte dei soldi ricavati dalle cessioni di Toni e Reginaldo, e il problema ingaggio potrebbe essere superato proponendo a "Freddie" un accordo di almeno tre anni. Poi ci sono le smentite, queste arrivano dall'agente svedese di Ljungberg: "Il mio giocatore in Italia? Pura speculazione e ce ne sarà dell'altra. La stagione dei trasferimenti è appena iniziata, l'abbiamo detto molte volte e lo ripeto ancora: il mio assistito starà nell'Arsenal per il decimo anno consecutivo".
PRIMO OBIETTIVO - Il giocatore ha il contratto in scadenza a giungo 2009, ha 30 anni e sarebbe ben felice di tentare l'avventura nel campionato italiano. Ah, al Franchi di Firenze ha pure giocato. Era il 14 settembre del 1999, Fiorentina-Arsenal, preliminari di Champions League. Per i viola seguirono vicende meno felici. Ora è nella grande Europa che la squadra dei Della Valle vuole tornare. Con l'aiuto di giocatori di esperienza internazionale: Ljungberg è il primo obiettivo.
Alessandra Gozzini

_________________

...Su di noi dicono tante falsità
ci dipingono con ogni genere di menzogne
e ci gettano addosso tutto il fango possibile
ma l'unica verità è che siamo Trafficanti di Sogni...

Ultras Atalanta
Mer 04 Lug 2007, 18:54 Profilo Invia messaggio privato MSN
robyrobyla
Amministratore



Registrato: 17/08/04 13:58
Messaggi: 2961
Residenza: Seriate (Bg)

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Aldair riparte da San Marino
Miccoli-Palermo, ci siamo
Stampa Articolo Stampa articolo | Invia Articolo Invia articolo | Commenti:25 Di' la tua
L'ex difensore brasiliano della Roma giocherà la prossima stagione con il Murata, che partecipa ai preliminari di Champions. Il procuratore del salentino conferma: "Dai rosanero l'offerta migliore". Offerta dell'Az Alkmaar per Pellè, Reginaldo ufficiale al Parma
Aldair (41 anni) nel giorno del suo addio alla Roma. Ap
Aldair (41 anni) nel giorno del suo addio alla Roma. Ap
MILANO, 5 luglio 2007 - Di scarpette appese al chiodo non ne vuole sentir parlare. "Pluto" Aldair non molla. A 41 anni suonati, e dopo che nel 2004 aveva dato l'addio al calcio giocato, torna sui suoi passi. La prossima stagione la disputerà con la maglia del Murata, campione di San Marino, che giocherà i preliminari di Champions League. "Ci stiamo allenando duramente e siamo pronti all'appuntamento", ha detto il difensore brasiliano, che non ha escluso un suo futuro alla Roma, squadra dove ha giocato per 13 stagioni: ovviamente dietro la scrivania. "Bruno Conti già a gennaio mi aveva proposto un ruolo nei quadri dirigenziali giallorossi - ha spiegato a Rete Sport -, ma non gli ho ancora dato una risposta poichè per questa stagione giocherò ancora a pallone".
MICCOLI, DESTINO ROSANERO - "L'offerta migliore per Fabrizio l'ha fatta il Palermo. Di certo non giocherà in Portogallo". Parola di Francesco Caliandro, procuratore di Miccoli, attualmente di proprietà della Juventus. "I dettagli verranno ufficializzati settimana prossima", ha aggiunto Caliandro, intervistato dall'emittente portoghese Renascenca. Intanto il Palermo oggi ha presentato il fantasista serbo Bosko Jankovic: "Stankovic mi ha parlato benissimo del campionato italiano. Non ho avuto il minimo dubbio a firmare", ha detto.
PELLE' OLANDESE? - Gli olandesi dell'Az Alkmaar hanno fatto un'offerta sostanziosa al Lecce per Graziano Pellé: pare di 6 milioni di euro. I salentini ci pensano, ma sull'attaccante dell'Under 21 c'è anche il Palermo. Nel frattempo è ufficiale: Reginaldo è passato dalla Fiorentina al Parma. Per il brasiliano contratto quinquennale.
CATANIA, TERLIZZI - Il Catania ha tesserato il difensore centrale Cristian Terlizzi, che nella passata stagione ha indossato la maglia della Sampdoria. Una Samp che oggi ha preso dal Bari in comproprietà il centrocampista 19enne Eramo.
L'UDINESE SPINGE PER NOCERINO - Udinese e Juventus hanno raggiunto l'accordo per il trasferimento a Udine di Antonio Nocerino: manca però il sì del centrocampista napoletano, la scorsa stagione in serie B al Piacenza. Lo ha confermato il d.g. friulano Pietro Leonardi.
ASSE SIENA-REGGIO CALABRIA - Il difensore Alessandro Lucarelli e il centrocampista Ricardo Veron passano al Siena. In cambio alla Reggina finisce l'ex capitano amaranto, Francesco Cozza.
gasport

_________________

...Su di noi dicono tante falsità
ci dipingono con ogni genere di menzogne
e ci gettano addosso tutto il fango possibile
ma l'unica verità è che siamo Trafficanti di Sogni...

Ultras Atalanta
Gio 05 Lug 2007, 18:44 Profilo Invia messaggio privato MSN
Palermo Neroblu
Amministratore



Registrato: 16/08/04 10:15
Messaggi: 6731
Residenza: Palermo

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Miccoli è del Palermo, ufficiale.
E pensare che c'è chi pensa che Colantuono doveva rimanere...

_________________
11/11/2007: IO NON SONO UN ULTRAS!
Gio 05 Lug 2007, 19:44 Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage MSN
robyrobyla
Amministratore



Registrato: 17/08/04 13:58
Messaggi: 2961
Residenza: Seriate (Bg)

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Inter, ecco "Tyson" Rivas
Stampa Articolo Stampa articolo | Invia Articolo Invia articolo | Commenti:112 Di' la tua
In attesa del colpo Chivu, la società nerazzurra ha bruciato il Bologna per il gigante colombiano del River Plate. Giocatore molto veloce, di personalità, dal fisico potente: è stato ribattezzato "Tyson". Un duro con gusti culinari discutibili: mischia il gelato con il tonno
Nelson Rivas, gigante del River Plate. Internet
Nelson Rivas, gigante del River Plate. Internet
MILANO, 7 luglio 2007 - La trattativa lungo l’asse Roma-Inter-Real Madrid è ferma, ma Cristian Chivu si muove. Da ieri, è a Calliatis, sul Mar Nero, dove la sua nuova fidanzata, Adelina Elisei, presenterà il festivalbar. Un buon modo per mettersi alle spalle le questioni degli ultimi giorni, in particolare una telefonata con il direttore sportivo della Roma, Daniele Pradè, che ha turbato non poco il capitano della nazionale romena. Dopo 40 giorni di trattativa, nell’affare dell’estate affiorano stanchezza e nervosismo. Le parole di Pradé, furibondo per il doppio "no" di Chivu a Real e Barcellona, hanno lasciato il segno. Pradè è stato durissimo. Non solo: Chivu sa che a Roma c’è ormai un clima ostile nei suoi confronti, alimentato anche da qualche radio, dove ieri c’è stato uno show anti-Chivu, con il microfono a disposizione degli ascoltatori e un bel mix di battutacce e "avvertimenti". Per questo motivo, se la prossima settimana non sarà ceduto all’Inter, Chivu dovrà rispondere alla convocazione della Roma. Il raduno è fissato per il 15 luglio, mentre il 16, a Trigoria, scatta il ritiro. Chivu, però, potrebbe non presentarsi.
PARLA VICTOR BECALI - La giornata di ieri è stata ancora una volta molto intensa dal punto di vista mediatico. Si sono fatti sentire i fratelli Becali, agenti del giocatore. Victor, il secondogenito, è stato intervistato dall'agenzia "Dire": "Cristian non vuole andare al Real Madrid. La Roma può incassare i soldi solo dall'Inter e Cristian ha detto che vuole essere ceduto all'Inter. Adesso dipende tutto dalla Roma". In privato, la sera prima, lo stesso Victor aveva usato un’altra espressione: "E adesso sono cavoli della Roma. Non si può pensare di prendere in giro la famiglia Becali. Il Real ha offerto solo 3,8 milioni netti a stagione, mentre l’Inter è pronta a pagare uno stipendio di 5 milioni all’anno".
MARTEDÌ INCONTRO BECALI-PRADE’ - Nell’intervista ufficiale, Victor ha aggiunto: "Cristian ha preso una decisione: o va all'Inter, o resta alla Roma. Cristian non ha tradito la Roma. Perché nessuno dice che avrebbe potuto usare la clausola Fifa, che lo avrebbe liberato per 7 milioni di euro, ma non l'ha fatto per rispetto della società? Se la Roma non tratterà con l'Inter, Cristian resterà alla Roma e tra sei mesi potrà firmare con Liverpool o Chelsea. In ogni caso, con la Roma siamo pronti a sederci a riprendere la trattativa. Martedì o mercoledì ci vedremo a Roma con Pradè".
IL REAL - Sul fronte Real, ha parlato il mediatore della trattativa, Ernesto Bronzetti, intervenendo a "Teleradiostereo": "Il Real è disposto ad aspettare, non ci sono ultimatum. Nel Real, il tetto salariale per i difensori è già stato superato l'estate scorsa, quando è stato tesserato Cannavaro a 4,5 milioni di euro l'anno. Per il Real lo stipendio del giocatore non è un problema".
INTER, ARRIVA RIVAS- A meno di un rilancio clamoroso nell’offerta del Real, però, l’unica destinazione di Chivu resta l’Inter. Che, in attesa degli eventi, ha acquistato dal River Plate il difensore Nelson Enrique Rivas López, colombiano, nato a Pradera, il 25 marzo 1982, passaporto comunitario. Carismatico, piglio da duro, istrionico, ha giocato 14 gare con la maglia del River. In precedenza, aveva indossato le maglie di Deportes Pasto, Deportes Tolima e Deportes Calì. Sembrava destinato al Bologna, ma l’Inter ha fatto il blitz decisivo. Rivas è un giocatore molto veloce, di personalità, dal fisico potente, che lo ha fatto ribattezzare, anche per il colore della pelle, "Tyson". Il giorno del debutto con la maglia del River, contro il San Lorenzo, bastarono tre minuti per entrare nel cuore dei tifosi: due calci agli avversari e fu battezzato subito "El Negro" con una standing ovation. Per la difesa di Roberto Mancini, un altro "duro". Con gusti culinari discutibili: mischia il gelato con il tonno.
Nicola Binda
Stefano Boldrini

_________________

...Su di noi dicono tante falsità
ci dipingono con ogni genere di menzogne
e ci gettano addosso tutto il fango possibile
ma l'unica verità è che siamo Trafficanti di Sogni...

Ultras Atalanta
Sab 07 Lug 2007, 14:25 Profilo Invia messaggio privato MSN
soloatalanta
Tifoso



Registrato: 03/05/06 15:57
Messaggi: 735
Residenza: Dalmine,17 anni

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Parma: ipotesi Bojinov se salta Rossi

Per Valeri Bojinov, messo sul mercato da Pantaleo Corvino, si apre anche l'ipotesi Parma: qualora il presidente dei ducali Tommaso Ghirardi non dovesse infatti arrivare a Giuseppe Rossi del Manchester United, potrebbe ripiegare proprio sul bulgaro, molto stimato sia da lui che dal dg Gabriele Zamagna.

_________________
http://www.myspace.com/zampagnaunodinoi

GLI ULTRAS SI DIFFERENZIANO DA TUTTI E DEVONO COINVOLGERE TUTTO, SE NON CI FOSSERO GLI ULTRAS SAREBBE UN CINEMA : FAREBBERO TUTTI SILENZIO!
ART.21:TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE

l'ultras non è moda, ma convinzione.Per chi se lo fosse dimenticato... fare l'ultras è reato.

Immagine spettacolare
http://s2.bitefight.it/c.php?uid=5425
Sab 07 Lug 2007, 18:07 Profilo Invia messaggio privato
soloatalanta
Tifoso



Registrato: 03/05/06 15:57
Messaggi: 735
Residenza: Dalmine,17 anni

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Sampdoria, Montella sogna il clamoroso ritorno

Interpellato dalla stampa a riguardo di un suo presunto ritorno alla Sampdoria, Vincenzino Montella non ha nascosto il gradimento verso quest'affascinante ipotesi: "Sarei felicissimo di tornare, sono molto legato ai colori blucerchiati perchè quella a Genova è una stata una grande esperienza. Poi so che Mazzarri mi stima". Il clamoroso ritorno dell'aeroplanino potrebbe concretizzarsi ad inizio della prossima settimana. Il Dg Beppe Marotta dovrebbe incontrarsi nuovamente con il ds giallorosso Pradè per definire i dettagli dell'affare, soprattutto quelli relativi alla collaborazione della società capitolina nel pagamento del sontuoso ingaggio dell'attaccante di Pomigliano d'Arco che tornerebbe in blucerchiato con la formula del prestito annuale con diritto di riscatto.

Fonte: Diego Anelli per www.losportivonline.com

_________________
http://www.myspace.com/zampagnaunodinoi

GLI ULTRAS SI DIFFERENZIANO DA TUTTI E DEVONO COINVOLGERE TUTTO, SE NON CI FOSSERO GLI ULTRAS SAREBBE UN CINEMA : FAREBBERO TUTTI SILENZIO!
ART.21:TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE

l'ultras non è moda, ma convinzione.Per chi se lo fosse dimenticato... fare l'ultras è reato.

Immagine spettacolare
http://s2.bitefight.it/c.php?uid=5425
Sab 07 Lug 2007, 18:09 Profilo Invia messaggio privato
soloatalanta
Tifoso



Registrato: 03/05/06 15:57
Messaggi: 735
Residenza: Dalmine,17 anni

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Roma: Totti chiama Giuly

Fancesco Totti chiama Ludovic Giuly. Nei suoi pochi giorni passati al Barcellona il capitano della Roma s’è informato sulla disponibilità dell’attaccante francese a trasferirsi nella capitale, se la cosa è fattibile o meno, e poi ha informato la società. La cosa è fattibile, Giuly verrebbe a Roma di corsa e non costerebbe nemmeno uno sproposito, anzi.
Secondo alcune voci l’accordo sarebbe vicino, o comunque "facile", con il cartellino del giocatore che verrebbe a costare pochi milioni e l’ingaggio netto, sui due, rientrerebbe nel tetto salariale imposto dalla società. Decisiva sarebbe la mediazione di Ernesto Bronzetti, che dopo aver collaborato alla cessione – non facile, visto che gli mancavano sei mesi di contratto e potevano benissimo aspettare la scadenza – di Cassano, ed aver intessuto la doppia trattativa Barcellona-Real per Chivu, potrebbe ora avere il mandato per una trattativa in entrata. Giuly non è più un ragazzino, compirà trentuno anni tra pochi giorni, ha un’esperienza internazionale che possono vantare in pochi: nel 2004 ha trascinato il Monaco alla finale di Champions League (poi vinta dal Porto di José Mouriho), pochi mesi dopo è passato al Barcellona con cui l’ha vinta l’anno scorso, segnando il gol, unico e decisivo, che ha eliminato il Milan in semifinale. Piace a Spalletti, sarebbe in grado di giocarsi il posto alla pari con Mancini e Taddei, e anche di sopperire addirittura ad un’eventuale (e improbabile) partenza del brasiliano.
Se Totti spinge per Giuly, per Cicinho, di quattro anni più giovani del francese, da tempo ha espresso il gradimento. Perché l’esterno destro brasiliano potrebbe essere l’altro nome importante per il mercato della Roma. La trattativa per l’erede designato di Cafu con la nazionale verdeoro è meno agevole: la Roma lo segue da tempo, e aveva provato a prenderlo già ad aprile, puntandoci nonostante fosse reduce da un grave infortunio al ginocchio: il Real ci pensò un po’, e poi lo dichiarò incedibile. Da allora sono andati via Capello e Baldini, la panchina è stata affidata a Schuster, ma il laterale è sempre incedibile, tanto che per Chivu si è sempre parlato solamente di contanti. A cambiare la situazione potrebbe essere un connazionale di tre anni più giovane, Daniel Alves del Siviglia, obiettivo dichiarato del Real Madrid per la fascia destra. Al momento è in Venezuela per la Coppa America, se al ritorno in Europa dovesse atterarre a Madrid invece che a Siviglia per la Roma sarebbe tutto più facile. Ma tutto questo è possibile solo a una condizione: la cessione di Cristian Chivu.
Più che mai conta quel comunicato di Rosella: "La Roma ha accettato l’offerta formulata dal Real Madrid, la positiva conclusione dell’operazione e il futuro mercato della Roma sono condizionati dalla volontà del giocatore". Se la dirigenza riuscisse a monetizzare pienamente la cessione del romeno, a prescindere da dove vada a finire, si rimetterebbe in moto per provare a portarne a Trigoria almeno uno dei due fra i giocatori che non solo sognerebbero di giocare con Totti (chi è che non lo fa?) ma con cui anche Totti gradirebbe giocare.

Fonte: IL ROMANISTA - ilromanista.it

_________________
http://www.myspace.com/zampagnaunodinoi

GLI ULTRAS SI DIFFERENZIANO DA TUTTI E DEVONO COINVOLGERE TUTTO, SE NON CI FOSSERO GLI ULTRAS SAREBBE UN CINEMA : FAREBBERO TUTTI SILENZIO!
ART.21:TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE

l'ultras non è moda, ma convinzione.Per chi se lo fosse dimenticato... fare l'ultras è reato.

Immagine spettacolare
http://s2.bitefight.it/c.php?uid=5425
Sab 07 Lug 2007, 18:11 Profilo Invia messaggio privato
robyrobyla
Amministratore



Registrato: 17/08/04 13:58
Messaggi: 2961
Residenza: Seriate (Bg)

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Foggia sbarca a Cagliari
Stampa Articolo Stampa articolo | Invia Articolo Invia articolo | Commenti:27 Di' la tua
L'ex giocatore della Reggina raggiunge Giampaolo, che lo aveva lanciato ad Ascoli due anni fa. Su Bianchi Foti ribadisce: "Nessun problema, a breve dovremmo concludere con il Manchester City". Taibi lascia il Torino, Di Natale a Udine fino al 2012
Pasquale Foggia approda al Cagliari di Giampaolo. Tanopress
Pasquale Foggia approda al Cagliari di Giampaolo. Tanopress
MILANO, 11 luglio 2007 - Pasquale Foggia è del Cagliari. La società di Massimo Cellino, che stava seguendo Franco Brienza, ha virato con decisione sull'ex ala di Lazio e Reggina.
PALLINO - L'ufficialità è arrivata in serata dal sito ufficiale della società isolana. Ieri il presidente aveva dichiarato apertamente l'interesse per il giocatore, da sempre pallino dell'allenatore Marco Giampaolo, che lo ha lanciato nell'Ascoli due anni fa. In comproprietà tra Lazio e Milan, Foggia arriva a Cagliari con la formula del prestito; nato a Napoli nel 1983, ha esordito in serie A con l'Empoli, nella stagione 2003-2004.
ROLANDINHO - Rolando Bianchi andrà a Manchester, ma per ora è in ritiro coi calabresi, questa è cosa certa. "È anche cosa certa però il fatto che se i giocatori sono in ritiro non esclude che ci possano essere delle trattative in atto. Ora però Bianchi è un tesserato della Reggina Calcio" - ha dichiarato il presidente Foti a Radio Spazio Aperto. Che poi ha precisato meglio: "La trattativa sta andando avanti e c'è disponibilità all'accordo». Il presidente ha così smentito alcune voci su un Bianchi poco disposto ad accettare il trasferimento all'estero: "Non c' è niente di vero".
MODESTO E BRIGHI - Nonostante l'inizio del ritiro, il patron fa anche il punto sugli altri affari: "C'è un dialogo di grande correttezza tra Pradè e la Reggina; - precisa il presidente - sappiamo che c'è grande stima da parte della Roma per Modesto. Brighi? È di nostro interesse. In questo momento però con la Roma si è solo parlato di Modesto. Se la Reggina potrá chiedere in cambio un giocatore, si parlerá di Brighi".
TAIBI - Intanto, Massimo Taibi lascia il Torino e passa all'Ascoli, anche se la società marchigiana non ha ancora ufficializzato l'arrivo dell'ex milanista. Il portiere palermitano, però, ha confermato attraverso il proprio sito internet di aver lasciato la società granata: "Non sono più un giocatore del Torino e termina così la mia avventura in maglia granata - si legge -. Un sincero ringraziamento ai tifosi granata, auguro loro e al Torino di raccogliere le tante soddisfazioni che meritano più di qualunque altra tifoseria e società".
DI NATALE - Se Taibi cambia squadra, Antonio Di Natale ha invece rinnovato il contratto con l'Udinese fino al 2012. Lo ha reso noto la società friulana attraverso il proprio sito internet. Di Natale ha commentato con una battuta la decisione di De Sanctis di svincolarsi per andare al Siviglia: "Morgan ha studiato tutta la notte come fare per andarsene; io invece, non ci arrivo. Comunque - ha proseguito - mi spiace della sua scelta, Morgan è bravo, ha dato tanto all'Udinese".
gasport

_________________

...Su di noi dicono tante falsità
ci dipingono con ogni genere di menzogne
e ci gettano addosso tutto il fango possibile
ma l'unica verità è che siamo Trafficanti di Sogni...

Ultras Atalanta
Gio 12 Lug 2007, 6:39 Profilo Invia messaggio privato MSN
Mostra prima i messaggi di:    
Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum » Calciomercato Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2
Vai a: 
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Sicurezza con CBACK CrackerTracker.

Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Design by Freestyle XL / Flowers Online.phpbb.it