Indice del forum
RegistratiCercaFAQLista utentiGruppiLog in
Bellini uno di noi

 
Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum » Tutto sull Atalanta: notizie, statistiche, curiosita... Precedente
Successivo
Bellini uno di noi
Autore Messaggio
robyrobyla
Amministratore



Registrato: 17/08/04 13:58
Messaggi: 2961
Residenza: Seriate (Bg)

Messaggio Bellini uno di noi
Descrizione:
Rispondi citando
INTERVISTA A BELLINI Stampa Torna

Bergamasco e da sempre in nerazzurro: per i tifosi è una bandiera. Il difensore made in Sarnico fa un bilancio della stagione appena conclusa, dell’Atalanta dei record e ci concede qualche riflessione sul suo futuro, a cominciare dalle prossime vacanze


Da sempre in nerazzurro. Una bandiera, anche se non vuole che si dica. Un gladiatore, anche se preferisce moderare i toni. Un punto di riferimento, anche se ci tiene molto di più a parlare di gruppo. Gianpaolo Bellini è del genere poco avvezzo ai riflettori, preferisce stare alla larga da penne e taccuini, ma in questa chiusura di stagione gli abbiamo strappato un’intervista a tutto tondo sulla sua stagione, sull’Atalanta dei record e sul suo futuro nel mondo nerazzurro. Le confessioni di un giocatore no frills, che preferisce il fruscio del pallone sull’erba a quello dello dei clic delle macchine fotografiche. Storia di uno di noi, made in Sarnico e cuore a strice neroblù.


Stagione conclusa, tempo di bilanci...
Il mio bilancio personale è buono perché ho fatto comunque il maggior numero di presenze in A e sono riuscito anche a sbloccarmi in rete. Ho giocato con continuità che è probabilmente quello che mi mancava di più e che volevo fare maggiormente. Tutto questo ha coinciso con una bella stagione dell’Atalanta.

Proprio una stagione straordinaria per i nerazzurri a cominciare dalle tante belle prestazioni anche con le più grandi del campionato...
Confermo. Abbiamo dimostrato fino alla fine di essere in grado di giocarcela con tutti, nessuno ci ha mai messo sotto. Abbiamo segnato tante prestazioni importanti e ottenuto dei bei risultati. Questa la prova della forza di questo gruppo al di là delle qualità dei singoli. Una forza non solo tecnica, ma soprattutto morale, legata a un grande spirito e grandi motivazioni.

Il momento più bello per te di questo campionato?
Beh, facilissimo: col Torino quando ho fatto gol. La mia rete ha coinciso con una vittoria importante per la stagione anche se venivamo già da una vittoria col Chievo. I tre punti col Toro ci hanno di fatto messo la salvezza in tasca.

Peccato per la Uefa...
E’ vero, un po’ di rammarico per la Uefa c’è. Sarebbe stato un grandissimo risultato, un traguardo prestigioso per una società come l’Atalanta ma anche per noi giocatori. Però credo che alla fine sia giusto guardare anche a tutto quello che abbiamo fatto. Bisogna essere consapevoli e gioire per il bellissimo campionato che siamo riusciti a portare a termine. La gente se lo ricorderà lo stesso. Ci sono state tante emozioni, tante belle partite.

Possiamo dire che stata una delle tue migliori stagioni in nerazzurro?
Sì. Personalmente credo proprio che sia stata una delle mie stagioni più belle. Spero non resti la più bella, ma di farne ancora di migliori in futuro. Guardando i numeri questa è certamente stata la mia stagione più bella in serie A, ma potevo fare anche meglio. Ci sono degli aspetti che potevo certamente migliorare.

Cosa si prova a indossare la maglia nerazzurra nell’anno del Centenario?
Quando giochi non pensi che è l’anno del Centenario, si cerca di fare sempre e comunque bene, di dare sempre e comunque il massimo. Però fa piacere che nell’anno del Centenario noi si sia riusciti a fare un campionato così bello. Speriamo che sia un punto di partenza per fare bene anche la prossima stagione.

Adesso è il momento di sciogliere i ranghi e gordersi un po’ di riposo. Oppure sei uno che pensa sempre al calcio?
E’ logico che dopo una stagione così intensa si voglia un attimo staccare la spina. E’ stato un campionato lungo, ma senza intoppi. Noi tutti, giocatori, allenatore, società abbiamo dimostrato di non aver mollato e adesso è giusto godere di un po’ di riposo.

Dove andrai in vacanza?
Ad essere sincero non ho deciso ancora niente. Intanto quello che voglio è riposarmi.

Una stagione particolare anche per il calcio italiano. Il campionato delle penalizzazioni, gli stadi chiusi, ma anche la vittoria del Mondiale e della Champions League...
Visti i risultati sportivi, a livello puramente tecnico è chiaro che l’Italia si confermata la nazione prima al mondo. Gli italiani hanno dimostrato che nelle difficoltà si compattano, si esaltano e ne vengono fuori alla grande. E questo si è visto con la Champions e con i Mondiali, ma spero venga fuori anche per tutto il resto, il contorno, l’ambiente. Spero si riesca a primeggiare anche per tutto il resto che riguarda il calcio a cominciare dal riportare la gente negli stadi.

Dalle giovanili alla prima squadra, sempre in nerazzurro. Sei una bandiera...
E’ vero io sono molto legato all’Atalanta e tutti dicono "la bandiera Bellini". Ma io preferisco pensare stagione per stagione. Non posso dire oggi se tra dieci anni sarò ancora all’Atalanta. Guardando così lontano non è possibile dire oggi se sarò sempre qui, magari, per dirne una, diventerò scarso e l’Atalanta non mi vorrà più. Io sarei stracontento di fare tutta la carriera all’Atalanta, ne sarei orgoglioso. Però osservare un futuro così lontano mi spaventa. Preferisco parlarne dopo. Di fatto io qui sono a casa, la gente mi vuole bene e ho un rapporto fantastico con tutti. Tra dieci anni ne riparliamo.

Tu che sei stato nel settore giovanile, cosa lo rende così straordinario?
Secondo me la forza del nostro vivaio è rappresentata dall’umiltà delle persone che lo gestiscono. Tutte le persone a tutti i livelli. Basta guardare la passione, i sacrifici, la capacità di affrontare anche situazioni non sempre facili. Il nostro settore giovanile è fatto di gente che lavora per passione, per amore dello sport e questo fa si che si crei un rapporto speciale con i ragazzi. Quello che insegnano lo insegnano con il cuore e quindi i ragazzi crescono in un ambiente umile e famigliare: sembra di far parte tutti della stessa famiglia.

Sei un giocatore dell’Atalanta e sei bergamasco, com’è il tuo rapporto con la gente?
Per carattere sono un tipo riservato, però vado d’accordo con tutti e ho sempre accettato critiche e complimenti con molto equilibrio. Con la gente ho sempre avuto un rapporto civile e cordiale nel rispetto dei ruoli. Credo che, alla fine, il tifoso bergamasco apprezzi i giocatori che nel corso della stagione diano davvero tutto per l’Atlanta. E io ho sempre cercato di dare il massimo anche se ovviamente ci sono stati momenti di difficoltà. Mi piace la gente di Bergamo perché apprezza quello che fai davvero sul campo.

Il tuo saluto ai tifosi a conclusione di questa stagione...
Li ringrazio perché sono veramente calorosi. Io non sono mai stato da nessun altra parte ma anche i miei compagni che vengono da fuori rimangono tutti sorpresi per la testimonianza di attaccamento e di affetto della nostra gente. Poi c’è grande rispetto, sono caldi e telo fanno sentire nei modi giusti e nei momenti giusti. Spero di poter ricambiare. C’è un feeling straordinario e quando scendi in campo con questo pubblico è fantastico.

www.atalanta.it

_________________

...Su di noi dicono tante falsità
ci dipingono con ogni genere di menzogne
e ci gettano addosso tutto il fango possibile
ma l'unica verità è che siamo Trafficanti di Sogni...

Ultras Atalanta
Sab 16 Giu 2007, 9:27 Profilo Invia messaggio privato MSN
Mostra prima i messaggi di:    
Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum » Tutto sull Atalanta: notizie, statistiche, curiosita... Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1
Vai a: 
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Sicurezza con CBACK CrackerTracker.

Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Design by Freestyle XL / Flowers Online.phpbb.it