Indice del forum
RegistratiCercaFAQLista utentiGruppiLog in
Vela: Louis Vuitton Cup

 
Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum » Altri sport Precedente
Successivo
Vela: Louis Vuitton Cup
Autore Messaggio
simone cologno
Simpatizzante



Registrato: 13/03/07 16:22
Messaggi: 352
Residenza: Cologno al Serio(BG)

Messaggio Vela: Louis Vuitton Cup
Descrizione: luna rossa - oracle bmw
Rispondi citando
grande luna mancano ancora 3 vittorie e siamo in finale (parziale 2-1)
Mer 16 Mag 2007, 17:50 Profilo Invia messaggio privato
Albe
Seguace della Dea



Registrato: 23/06/06 17:57
Messaggi: 1127
Residenza: Mozzo

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Lo trovo uno sport abbastanza noioso da seguire in tv, di sicuro deve essere più bello praticarlo...contento per Luna Rossa comunque.

_________________
Adoma ona Coppa Italia
Però chesta maglia
La g'ha ergot de diferènt
Mer 16 Mag 2007, 18:55 Profilo Invia messaggio privato
andrea1907
Seguace della Dea



Registrato: 17/03/06 21:33
Messaggi: 1196
Residenza: Fontanella

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
un pò di regate le ho seguite. luna rossa mi sembra abbastanza superiore a oracle in questa fase. speriamo bene

_________________
Da
Anni
Sempre
Presenti
Ovunque
Gio 17 Mag 2007, 16:19 Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
robyrobyla
Amministratore



Registrato: 17/08/04 13:58
Messaggi: 2961
Residenza: Seriate (Bg)

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Luna Rossa, magico tris
Stampa Articolo Stampa articolo | Invia Articolo Invia articolo | Commenti:59 Di' la tua
L'equipaggio di de Angelis si aggiudica anche la quarta regata sugli americani di Oracle. Ora la serie è sul 3-1, come quella fra Team New Zealand e Desafio, bastano 2 punti e sarà finale
Luna Rossa (sin.) e Oracle in azione nella quarta regata di semifinale. Ap
Luna Rossa (sin.) e Oracle in azione nella quarta regata di semifinale. Ap
VALENCIA (Spa), 18 maggio 2007 - Si può vincere anche senza la partenza al fulmicotone di Spithill, si può vincere anche sopravvivendo a una delle più grandi separazioni che si siano viste in una regata di Louis Vuitton Cup (quasi 2700 metri), si può vincere anche dominando la regata, ma dovendo soffrire come un eschimese in un pomeriggio sahariano, almeno fino al termine della seconda bolina.
Luna Rossa soffre ancora, ma allunga la sua striscia positiva e arricchisce la sua collezione di vittorie in questa entusiasmante serie di semifinale contro gli americani di Bmw Oracle e adesso siamo a 3-1, vale a dire a soli due punti dalla finale della Louis Vuitton Cup (gli italiani l'hanno già vinta nel 2000). Sembra un sogno, ma Luna Rossa continua a stupire per l'autorità con cui si riesce a imporre sulla barca di Ellison. Prendete ad esempio la regata numero 4: Dickson difende la partenza che vuole (il lato destro del campo di regata), ma Luna Rossa ha qualche metro di vantaggio subito dopo la linea del via. Poi ingaggia una battaglia di virate che frutta un vantaggio di 13" alla prima boa, la poppa è tranquilla. Gli italiani perdono solo 1" e si prendono la parte destra del campo di regata. Oracle va a sinistra e si allontana anche 2700 metri, mentre Torben Grael incurante della strada che hanno preso gli avversari tira diritto, andando a cercare il vento che lui solo può avere visto alla fine della seconda bolina. In quella lunghissima separazione gli americani grazie a qualche salto di vento recuperano, ma solo per pochi minuti, il lato giusto è quello di Grael e di Luna Rossa che si presenta all'ultima boa con un rassicurante vantaggio (29"). Con cui va a vincere ancora. Come ha fatto Team New Zealand che ha triturato gli spagnoli anche nella 4ª regata: anche l'altra semifinale è sul 3-1 per i neozelandesi. Domani la 5ª regata.
dal nostro inviato Gian Luca Pasini

_________________

...Su di noi dicono tante falsità
ci dipingono con ogni genere di menzogne
e ci gettano addosso tutto il fango possibile
ma l'unica verità è che siamo Trafficanti di Sogni...

Ultras Atalanta
Ven 18 Mag 2007, 16:40 Profilo Invia messaggio privato MSN
andrea1907
Seguace della Dea



Registrato: 17/03/06 21:33
Messaggi: 1196
Residenza: Fontanella

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
ieri grande vittoria di luna rossa. oggi bisogna andare sul 4-1

_________________
Da
Anni
Sempre
Presenti
Ovunque
Sab 19 Mag 2007, 13:49 Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
robyrobyla
Amministratore



Registrato: 17/08/04 13:58
Messaggi: 2961
Residenza: Seriate (Bg)

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Luna Rossa da sogno: 4-1!
Stampa Articolo Stampa articolo | Invia Articolo Invia articolo | Commenti:58 Di' la tua
Gli italiani sono a una sola regata della finale della Louis Vuitton Cup: in gara 5 eccezionale partenza di Spithill che infligge due penalità a Oracle. I ferraristi Massa e Todt in visita alla base di Prada
Luna Rossa in azione nella quinta regata. Afp
Luna Rossa in azione nella quinta regata. Afp
VALENCIA (Spagna), 19 maggio 2007 - Luna Rossa è a un passo dalla finale della Louis Vuitton Cup. La barca italiana ci è riuscita battendo nettamente BMW Oracle nella quinta regata della serie al meglio delle 9 ed è ora sul 4-1. Gran parte del merito della vittoria odierna va al timoniere James Spithill che con una partenza memorabile ha messo così in difficoltà il rivale Chris Dickson al punto da costringerlo a due penalità. Luna Rossa ha così potuto gestire al meglio la regata che ha chiuso con 1'57" di vantaggio.
LA REGATA - James Jimmy Spithill è un ragazzo di buoni sentimenti, non ce la fa proprio a sentire i tifosi italiani che si lamentano per il rischio crepacuore a causa delle esagerate (potremmo chiamarle Torbeniane) separazioni durante le regate. Allora ha deciso di giocare di anticipo: e fare "tutto da solo". Quando mancava meno di un minuto al via, si è messo a inseguire, al timone di Luna Rossa, Oracle lungo il box di partenza, l'ha braccato e quando Dickson ha cercato di portare Usa 98 verso la linea del via, ha caricato la barca americana di non una, bensì due penalità. Evento più che storico, con pochissimi precedenti in coppa America. Nel primo caso Dickson aveva le mura a sinistra, mentre Luna Rossa a destra e quindi aveva diritto di "precedenza". Nella seconda la barca di Larry Ellison (che ieri non è andato a bordo lasciando al tedesco Kolb il suo posto, ma un Ellison era comunque in barca come 18°, il figlio David) ha addirittura toccato quella di De Angelis.
MARCATURA - In base al regolamento quindi gli americani hanno dovuto scontare una delle penalità subito dopo la partenza, trovandosi prima di cominciare sotto di un'altra penalità e con 100 metri di svantaggio rispetto alla barca italiana. La stessa differenza che c'è ad affrontare il Mortirolo in moto o su una bicicletta. Gli americani con musi lunghi come le giornate di bonaccia, hanno cercato di reggere almeno la scena, ma hanno visto Luna Rossa solo in lontananza. In una condizioni di vento da Nord Est (anziché Sud Est) molto leggero, Torben Grael ha dimostrato come sa marcare ferocemente l'avversario quando vuole. Ha coperto per quasi tutta la regata gli americani fino a conquistare il quarto punto della semifinali. Già domenica sera si potrebbe festeggiare la terza finale (raggiunta) della Louis Vuitton Cup da parte di una barca italiana, la seconda volta di Luna Rossa. Siccome siamo in tema di ricordi: è facile che dall'altra parte del tabellone arrivi la barca neozelandese visto che Emirates Team New Zealand ha triturato Desafio Espanol nonostante Karol Jablonski avesse battuto ancora Barker in partenza. Anche qui siamo in odore di 5-1. A meno di improvvise sorprese.
FERRARISTI - Oggi tra l'altro tifo speciale per Luna Rossa. Nella base di Valencia sono arrivati a sostenere la barca di Prada nientemeno che Jean Todt e Felipe Massa. L'amministratore delegato della Ferrari e il pilota brasiliano sono arrivati alle 9.50 al quartier generale del sindacato italiano e si sono intrattenuti a colloquio con Patrizio Bertelli, patron di Luna Rossa. Per loro è un'esperienza nuova e non lo hanno nascosto. A Felipe è stato chiesto un giudizio sul connazionale Torben Grael, tattico di Luna Rossa: "Non lo conosco di persona ma di fama - ha detto il brasiliano - so che ha vinto tantissimo, mi entusiasma il suo modo di gareggiare. Faccio ovviamente il tifo per lui". Naturalmente non poteva mancare un accenno alla stagione in corso con diplomatica risposta: "Se mi sento il numero 1 della Ferrari? La stagione ha due squadre che stanno dominando, il nostro obiettivo è mettere davanti i due piloti della Ferrari davanti ai due della McLaren".
TIFO AI "BOX" - Poi un commento sulle conoscenze di vela: "Ho visto qualche regata, prenderò spunto anche dalle partenze di Luna Rossa...". Nella famiglia Ferrari, qualcuno ha giá partecipato ad una regata. Michael Schumacher è salito a bordo di New Zealand come 18° membro dell'equipaggio. "Schumi mi ha detto che è stato molto interessante, ha notato la cura estrema dei dettagli. Un giorno sarebbe bello fare una simile esperienza, anche a livello professionale. Per ora sto guardando le gare in televisione, qui mi sembra che i 'box' - dice - siano impressionanti". Come questa Luna Rossa.
dal nostro inviatoGian Luca Pasini

_________________

...Su di noi dicono tante falsità
ci dipingono con ogni genere di menzogne
e ci gettano addosso tutto il fango possibile
ma l'unica verità è che siamo Trafficanti di Sogni...

Ultras Atalanta
Sab 19 Mag 2007, 18:32 Profilo Invia messaggio privato MSN
robyrobyla
Amministratore



Registrato: 17/08/04 13:58
Messaggi: 2961
Residenza: Seriate (Bg)

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Vai Luna Rossa, è finale!
Stampa Articolo Stampa articolo | Invia Articolo Invia articolo | Commenti:83 Di' la tua
La barca italiana vince anche la sesta regata delle semifinali di Louis Vuitton Cup contro Oracle e chiude la serie 5-1. Gli americani hanno gareggiato senza il timoniere Chris Dickson che si è fatto da parte. Desafio batte New Zealand che conduce 4-2
L'equipaggio di Luna Rossa festeggia il passaggio in finale. Reuters
L'equipaggio di Luna Rossa festeggia il passaggio in finale. Reuters
VALENCIA (Spagna), 20 maggio 2007 - L'Italia dopo sette anni torna in finale della Louis Vuitton Cup, ovvero il match che a cominciare dal 1° giugno metterà in palio un posto per andare a sfidare Alinghi, una ventina di giorni più in là, per il trofeo velico più prestigioso che c'è, la coppa America. L'Italia arriva in finale ancora grazie a Luna Rossa e a Francesco De Angelis, che in questi 7 anni ha trasformato la Coppa in una missione da completare. Era dal 14 febbraio 2000 - quando Luna Rossa raggiunse America One nella finale degli sfidanti - che una barca italiana non arriva tanto in alto nella competizione velica più antica e famosa del mondo.
FRECCIA NERA - È la terza volta che accade dopo il Moro di Venezia nel 1992 (allora in finale arrivarono i neozelandesi come potrebbe ricapitare quest'anno) e poi appunto la prima fortunatissima Luna, Ita 45, che Francesco De Angelis aveva ribattezzato Il Peschereccio. La nuova Luna, Ita 94, potrebbe essere paragonata alla Freccia Nera, visto il colore e come si è tenuto dietro BMW Oracle in questa serie. Nessuno avrebbe pronosticato e neppure scommesso un centesimo su una vittoria così facile e tranquilla per Luna Rossa. Non ci fossero stati i colpi di testa e di vento della barca italiana con le separazioni chieste da Torben Grael e le partenze di James Spithill, queste regate di Luna Rossa contro gli americani di Ellison sarebbero state abbastanza «monotone».
SENZA STORIA - Luna Rossa è apparsa solida, concreta, spietata, ha affondato gli americani un giorno dopo l'altro dimostrando il valore del progetto messo in piedi da De Angelis sulle ceneri della sconfitta del 2002. Da quel 17 dicembre del 2002 De Angelis si è preso James Spithill, il timoniere che lo aveva eliminato con One World, in un giorno senza vento del golfo di Hauraki. È la novità più lampante rispetto alle prime due campagne. Ma non l'unica e gli italiani hanno intenzione di mostrarle un po' per volta. Nella quinta regata i cambi di equipaggio di Oracle non hanno portato modifiche e la serie è finita senza storia: 5-1. Gli statunitensi oggi hanno gareggiato senza il loro timoniere Chris Dickson che al mattino ha comunicato di farsi da parte (leggi l'articolo).
DESAFIO RESISTE - Qualche cartuccia l'ha ancora Desafio che oggi ha infilato la seconda importantissima vittoria e si regala altri due giorni di sogno, aggrappato al 4-2 che lo separa da Team New Zealand. Per i kiwi ci sarà ancora da soffrire.
dal nostro inviatoGian Luca Pasini

_________________

...Su di noi dicono tante falsità
ci dipingono con ogni genere di menzogne
e ci gettano addosso tutto il fango possibile
ma l'unica verità è che siamo Trafficanti di Sogni...

Ultras Atalanta
Dom 20 Mag 2007, 19:44 Profilo Invia messaggio privato MSN
andrea1907
Seguace della Dea



Registrato: 17/03/06 21:33
Messaggi: 1196
Residenza: Fontanella

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
grande luna rossa. a meno di clamorose sorprese ce la giochiamo con i neozelandesi

_________________
Da
Anni
Sempre
Presenti
Ovunque
Lun 21 Mag 2007, 17:07 Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Mostra prima i messaggi di:    
Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum » Altri sport Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1
Vai a: 
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Sicurezza con CBACK CrackerTracker.

Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Design by Freestyle XL / Flowers Online.phpbb.it