Indice del forum
RegistratiCercaFAQLista utentiGruppiLog in
Il mistero della morte di raciti

 
Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum » Serie A, B e leghe inferiori, Coppe e Nazionali Precedente
Successivo
Il mistero della morte di raciti
Autore Messaggio
robyrobyla
Amministratore



Registrato: 17/08/04 13:58
Messaggi: 2961
Residenza: Seriate (Bg)

Messaggio Il mistero della morte di raciti
Descrizione: Cade l accusa di omicidio per il ragazzo
Rispondi citando
Il mistero della morte di Raciti

Un articolo dell'«Espresso» solleva dubbi sulla tragedia di Catania. Autopsia e filmati tv contraddicono la ricostruzione ufficiale. In rete le teorie alternative
Simone Pieranni
Sulla morte dell'ispettore Filippo Raciti, anche L'Espresso sembra nutrire dei dubbi. Giungono così sul palcoscenico nazionale della comunicazione, tutte le ipotesi che da almeno un mese scorrono tra le migliaia di parole spese sull'accaduto, sui siti dei tifosi o sui forum di discussione. Il periodico, oggi in edicola, pubblica infatti un articolo che pone interrogativi sulla morte del poliziotto, avvenuta a seguito degli scontri fuori dal Massimino di Catania la sera del 2 febbraio. Quel che si dice il tempismo. Ieri l'avvocato che difende il diciassettenne accusato di omicidio, ha infatti portato alla ribalta una nuova teoria: che a uccidere Raciti possa essere stata una sportellata di un'auto delle forze dell'Ordine. Lo affermerebbe una nota della Digos in cui è riportata una conversazione tra uno degli arrestati e i suoi genitori, in cui viene detto che Raciti sarebbe stato colpito da «un colpo di sportello».
Sui siti e sui forum dei tifosi le possibili cause della morte di Raciti, iniziano a viaggiare nel giorno in cui vengono parzialmente comunicati i risultati dell'autopsia. Dapprima infatti si era detto che fosse stata una bomba carta, scagliata contro l'automezzo sul quale era l'ispettore. Poi, come confermato dai dati autoptici, venne fuori che la morte sarebbe stata causata dallo spappolamento del fegato, da un probabile corpo a corpo, da un corpo contundente, si parlò di una ferita a stella, poi non se parlò più, di scoppio di una vena del fegato. Teorie su teorie, possibilità su possibilità. I forum e i blog fornivano anche ricostruzioni video e foto a conferma o meno di questa o quella teoria.
Allora la stampa nazionale preferì seguire la pista principale: venne fuori infatti il teppistello diciassettenne, accusato di omicidio volontario solo qualche giorno dopo il suo arresto. Confessa di avere partecipato agli scontri. L'accusa principale - oltre al video, dapprima chiaro, poi chiarissimo, infine lacunoso - sarebbe la naturalezza con cui il ragazzo avrebbe ammesso il suo ruolo: gli ultras arrestati sono tutti nella stessa camera di sicurezza, la Polizia li ascolta e li filma. «Alla domanda di un ultrà rinchiuso con lui: 'L'hai ammazzato tu?', avrebbe fatto cenno di sì, spavaldo, con la testa». Un caruso, per i giornalisti de L'Espresso.
Il vero punto debole è però il video: la scena presentata come decisiva non c'è, non si vede. Sono le immagini dell'unica carica cui partecipa Raciti, ripresa dalle due telecamere fisse. Sono le 19.04. Raciti lo si riconosce, perché ha il casco opaco, è l'unico. Pare sia un ricordo della sua partecipazione al G8 di Genova nel 2001. A Genova, come Raciti, quel casco lo avevano solo quelli del Settimo Nucleo del Reparto Mobile, che parteciparono agli scontri di piazza e una parte dei quali prese parte all'irruzione della Diaz. Per quel fatto il comandante e i sette capi squadra sono oggi sotto processo a Genova.
Le riprese però, non sono complete, non si vede il presupposto impatto tra l'oggetto usato come ariete e il corpo di Raciti. Chi ha condotto le indagini ritiene che la mancanza del frame sia «un dettaglio marginale», perché «è rigorosamente logico che ci sia l'impatto tra il giovane e l'ispettore». La pensa così anche il gip di Catania Alessandra Chierego.
Questa deduzione però sarebbe contraddetta dalle parole dei carabinieri del battaglione Palermo che giunsero in soccorso ai poliziotti. Lo scrive nella propria istanza di scarcerazione l'avvocato Lipera: «Cinque carabinieri avrebbero riferito infatti di aver visto un oggetto di lamiera piegata uscire dal cancello, dopo essere stato lanciato dall'interno e cadere a terra strisciando sull'asfalto. Nessuno di loro ha riferito di aver visto l'oggetto attingere alcuno».
Nei frangenti della carica delle 19, specificano i giornalisti de L'Espresso, «se Raciti subisce un colpo mortale, nessuno se ne accorge. Neanche lui».
Gli scontri proseguono, i racconti degli agenti parlano di sassaiole, di continuo lancio di oggetti. Lipera riporta le parole dette da Raciti al responsabile Digos Guarino in quelle circostanze, «a quello alto e grosso dell'Anr ve lo faccio vedere io quello che mi ha fatto... ve lo faccio vedere poi nelle foto». A.N.R. starebbe per Associazione Non riconosciuta, gruppo ultrà del Catania di estrema destra e «dallo stile british». Il ragazzo indiziato, fa notare l'avvocato, non appartiene agli A.N.R. Ed è alto solo un metro e settanta.
Oltre al buco nelle immagini ci sarebbe anche il referto medico a confermare dubbi sulle cause della morte di Raciti, ricordati da Lipera ieri e da L'Espresso oggi: «l'autopsia eseguita sul corpo di Raciti evidenzia la presenza di quattro focolai di frattura a carico del fegato. Secondo il medico legale Giuseppe Caruso, consulente tecnico di parte, l'entità delle lesioni fanno presupporre che tra l'evento lesivo e il sopraggiungere dello stato di shock siano trascorsi solo pochi minuti». Invece passò più di un'ora e mezza. Alle 20.20 Raciti è ripreso dalla telecamere di Sky mentre compie un arresto, alle 20.30 si sente male. Da lì la corsa in ospedale e la notizia della sua morte, tutt'altro che chiarita.

_________________

...Su di noi dicono tante falsità
ci dipingono con ogni genere di menzogne
e ci gettano addosso tutto il fango possibile
ma l'unica verità è che siamo Trafficanti di Sogni...

Ultras Atalanta


L'ultima modifica di robyrobyla il Lun 04 Giu 2007, 14:08, modificato 1 volta
Ven 16 Mar 2007, 19:56 Profilo Invia messaggio privato MSN
andrea1907
Seguace della Dea



Registrato: 17/03/06 21:33
Messaggi: 1196
Residenza: Fontanella

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
anke se verrà dimostrato ke raciti è morto x altre cause ormai x la gente comune ultras è uguale a deliquente

_________________
Da
Anni
Sempre
Presenti
Ovunque
Lun 19 Mar 2007, 17:35 Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
robyrobyla
Amministratore



Registrato: 17/08/04 13:58
Messaggi: 2961
Residenza: Seriate (Bg)

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Raciti, il 17enne in carcere
ma non per omicidio
Stampa Articolo Stampa articolo | Invia Articolo Invia articolo | Commenti:36 Di' la tua
Il Gip di Catania Chierego ha annullato l'ordinanza di custodia cautelare per la morte dell'ispettore. A carico del ragazzo resta comunque la resistenza aggravata a pubblico ufficiale
Un momento degli scontri del 2 febbraio. Ansa
Un momento degli scontri del 2 febbraio. Ansa
CATANIA, 4 giugno 2007 - Il Gip del Tribunale dei minorenni di Catania, Alessandra Chierego, ha annullato l'ordinanza di custodia cautelare in carcere per il reato di omicidio al diciassettenne indagato per l'uccisione dell'ispettore capo della Polizia Filippo Raciti, avvenuta il 2 febbraio scorso durante gli scontri del derby Catania-Palermo. Il legale del minorenne, l'avvocato Giuseppe Lipera, sta tenendo in questi momenti una conferenza stampa per illustrare i contenuti della decisione del Gip. Il giovane ultrà del Catania rimane comunque in carcere per il reato di resistenza aggravata a pubblico ufficiale.

_________________

...Su di noi dicono tante falsità
ci dipingono con ogni genere di menzogne
e ci gettano addosso tutto il fango possibile
ma l'unica verità è che siamo Trafficanti di Sogni...

Ultras Atalanta
Lun 04 Giu 2007, 14:07 Profilo Invia messaggio privato MSN
andrea1907
Seguace della Dea



Registrato: 17/03/06 21:33
Messaggi: 1196
Residenza: Fontanella

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
ke forse emerga la verità sulla morte di raciti?

_________________
Da
Anni
Sempre
Presenti
Ovunque
Lun 04 Giu 2007, 14:12 Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
robyrobyla
Amministratore



Registrato: 17/08/04 13:58
Messaggi: 2961
Residenza: Seriate (Bg)

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
La verità è chiara... solo a quelcuno questa verità va scomoda... allora... meglio una verità di facciata!

RoB!

_________________

...Su di noi dicono tante falsità
ci dipingono con ogni genere di menzogne
e ci gettano addosso tutto il fango possibile
ma l'unica verità è che siamo Trafficanti di Sogni...

Ultras Atalanta
Lun 04 Giu 2007, 14:15 Profilo Invia messaggio privato MSN
robyrobyla
Amministratore



Registrato: 17/08/04 13:58
Messaggi: 2961
Residenza: Seriate (Bg)

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Il diciottenne è stato scarcerato perché l'ordine di arresto
per omicidio deve passare ancora al vaglio della Cassazione
Raciti, disposta la scarcerazione di Speziale
L'ultrà sarà affidato a una comunità
<B>Raciti, disposta la scarcerazione di Speziale<br>L'ultrà sarà affidato a una comunità</B>

Antonio Speziale
CATANIA - Esce dal carcere Antonio Speziale, il diciottenne indagato per l'omicidio dell'ispettore di polizia Filippo Raciti, durante le violenze dei tifosi il 2 febbraio scorso a Catania. Speziale non tornerà comunque a casa: i giudici hanno deciso di affidarlo a una comunità. Una decisione che è stata motivata dai giudici con l'attenuazione delle esigenze cautelari e non per le condizioni psicofische dell'imputato, perché la perizia disposta dal Tribunale avrebbe accertato che le condizioni di Antonino Filippo Speziale erano compatibili con la detenzione.

Speziale viene scarcerato perché l'ordine di arresto per omicidio ripristinato dal Tribunale per il riesame nei suoi confronti dopo la revoca disposta dal Gip non è operativo, dato che deve ancora passare al vaglio della Cassazione.

Per il Tribunale per i minorenni il giovane non può però tornare a casa perché i genitori "seppure consapevoli di avere avuto una condotta educativa a volte incoerente nell'arco degli anni, avendo perdonato alcune intemperanza del figlio", allo stato "non posseggono la dovuta autorevolezza educativa".

Secondo quanto si è appreso, la Procura della Repubblica per i minorenni non presenterà ricorso contro il provvedimento ritenendolo "una buona soluzione". Oltre che indagato per l'omicidio Raciti, Speziale è imputato anche di resistenza e violenza a pubblico ufficiale nel processo apertosi il 5 luglio scorso, giorno in cui il giovane ha compiuto 18 anni.

Il dibattimento riprenderà domani, ma potrebbe essere subito rinviato perché sono pendenti due richieste dei legali dello studio Lipera: una di ricusazione dei giudici, che sarà valutata il prossimo 6 agosto dalla Corte d'appello di Catania, e una di trasferimento ad altro distretto giudiziario, per incompatibilità ambientale, del procedimento che sarà valutato dalla Cassazione in data da destinarsi.

Nel frattempo il padre del ragazzo ha scritto alla vedova dell'ispettore Raciti una lettera aperta in cui esprime il proprio dolore per la morte del poliziotto, rilancia la tesi secondo la qualche a provocare l'urto fatale sarebbe stata una manovra errata del Discovery, difende il figlio ("Non consegniamo alla storia un omicida inesistente") e chiede aiuto: "Voglia lei signora invitare gli organismi competenti a far luce su questi fatti".

(23 luglio 2007)

_________________

...Su di noi dicono tante falsità
ci dipingono con ogni genere di menzogne
e ci gettano addosso tutto il fango possibile
ma l'unica verità è che siamo Trafficanti di Sogni...

Ultras Atalanta
Lun 23 Lug 2007, 17:23 Profilo Invia messaggio privato MSN
PelkoDen
Tifoso



Registrato: 25/03/07 19:32
Messaggi: 737
Residenza: CityOfTheGoddesAtalanta

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
luce su questi fatti ?
non ne verrà mai fatta..i riflettori sono stati puntati sugli ultras x' faceva comodo..
e la verità è stata offuscata di proposito..
come sempre accade in italia...
non dico altro

_________________

Mar 24 Lug 2007, 21:04 Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:    
Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum » Serie A, B e leghe inferiori, Coppe e Nazionali Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1
Vai a: 
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Sicurezza con CBACK CrackerTracker.

Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Design by Freestyle XL / Flowers Online.phpbb.it