Indice del forum
RegistratiCercaFAQLista utentiGruppiLog in
Sconcerti:"Liberiamo il calcio italiano dagli ultras&qu

 
Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum » Off-Topic: di tutto e di più Precedente
Successivo
Sconcerti:"Liberiamo il calcio italiano dagli ultras&qu
Autore Messaggio
soloatalanta
Tifoso



Registrato: 03/05/06 15:57
Messaggi: 735
Residenza: Dalmine,17 anni

Messaggio Sconcerti:"Liberiamo il calcio italiano dagli ultras&qu
Descrizione:
Rispondi citando
Il commento dal Corsera
Saltano le regole, cresce l'anarchia
Calcio fuori controllo

di MARIO SCONCERTI


Detto che l'Inter vince ancora e fa il suo record, che la Roma torna bella ed elimina il Palermo, la giornata aumenta il sospetto che il calcio stia andando verso una deriva sconosciuta. È un campionato diverso, a tratti ingovernabile, dove le conseguenze di limiti oggettivi si rincorrono una dietro l'altra e rendono sempre più difficoltoso andare avanti con regolarità. La debolezza degli arbitri prima era supposta poi è diventata realtà. La conseguenza nuova è che adesso i giocatori stanno aumentando le pretese. Hanno capito di avere davanti arbitri non in grado di contenerli e li spostano di peso nella direzione della partita. L'errore di Rosetti nel derby di Roma, dove ha cambiato due decisioni in un minuto, è stato un esempio pessimo per le cattive abitudini del nostro calcio. Si pensa che cambiare opinione anche per l'arbitro possa diventare normale, così raddoppiano le proteste. Non solo, ma è aumentato in modo evidente il peso dei giocatori in campo, la loro influenza sugli arbitri. A Livorno, Lucarelli ha letteralmente intimidito Pantana ed è riuscito a rimanere in campo nonostante un fallo da espulsione evidente. Il fatto che proprio Lucarelli abbia poi segnato il gol del pareggio, conferma la sfortuna stagionale degli arbitri e l'irregolarità di un campionato ormai afflitto dalla loro insufficienza tecnica. Ma la crisi di credibilità mi sembra ormai generale. Se la piccola zuffa Giordano- Materazzi è roba anche da calcio inglese, la fronte spaccata di Bazzani, le mani dell'inserviente su Berti a Reggio Calabria, l'assedio dopo partita ad Ascoli, non sono più nemmeno da calcio del terzo mondo. Siamo noi che stiamo abituandoci a un'illegalità diffusa fuori e dentro il campo.

Non riusciamo più a stupirci di niente. Non si è ancora chiuso l'intero viaggio della giustizia sportiva su Calciopoli che siamo già in pieno scandalo scommesse. Sono indagati grandi giocatori, anche nazionali. Abbiamo un crollo di spettatori, ma diamo colpa alle televisioni. Che però ci sono anche in Inghilterra e Spagna dove gli stadi sono sempre pieni. Abbiamo i peggiori ultrà d'Europa, i più violenti negli stadi e i più politicizzati. Poi si parla di trasformare gli stadi in business, di farne luoghi d'incontri e di divertimento, negozi, ristoranti, cinema, alberghi. Dimenticando che così facendo metteremo soprattutto molta altra carne al fuoco dei ricatti ultrà. Stiamo accettando tutto, stiamo anzi tutti finanziando un calcio che è un cumulo d'irregolarità. Ma la vera domanda è chi compreremo al mercato di gennaio. Io non so dove nasca e si alimenti questa nostra differenza, l'ho vista nel tempo allargarsi fino a diventare senza controllo. Ma ora è arrivata anche sul campo. Il fatto tecnico fino a ieri era l'unico inossidabile. C'erano prassi e gerarchie. Ora è un gioco senza direzione, senza più certezza delle regole. Un'anarchia crescente dove si cerca d'intimidire avversari e arbitri. Mi scuso con chi sta prendendo il meglio anche da questa stagione, gli interisti per esempio, o i tanti che sgomitano nella terra di mezzo. Meriterebbero più ottimismo. Ma è meglio essere sinceri perché non ci sono paletti, stiamo vivendo una stagione in evoluzione. Ogni domenica ci sono novità, comportamenti nuovi, nuovi errori, nuove psicologie sbagliate. Stiamo abituandoci a un calcio che non esiste. È solo nostro. E non va bene.



non ci si poteva aspettare meglio da sto mongolo qua... Rolling Eyes

_________________
http://www.myspace.com/zampagnaunodinoi

GLI ULTRAS SI DIFFERENZIANO DA TUTTI E DEVONO COINVOLGERE TUTTO, SE NON CI FOSSERO GLI ULTRAS SAREBBE UN CINEMA : FAREBBERO TUTTI SILENZIO!
ART.21:TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE

l'ultras non è moda, ma convinzione.Per chi se lo fosse dimenticato... fare l'ultras è reato.

Immagine spettacolare
http://s2.bitefight.it/c.php?uid=5425
Ven 05 Gen 2007, 0:01 Profilo Invia messaggio privato
macciu
Dea dipendente



Registrato: 18/08/04 13:28
Messaggi: 4337
Residenza: Castelli Calepio(Bg)

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Beh il titolo è forte, forse sarebbe meno insultato se avesse messo "dai teppisti che si ritengono ultras ma non lo sono"
Però è indubbio che alcune cose andrebbero sistemate, un esempio lampante lo abbiamo avuto a Roma: quanto si è parlato di quello che è successo? Sembra proprio che sembri scontato che ci debba essere l'accoltellato...ma qualcosa è successo, adesso non si mira più a ferire gambe e braccia con le lame, a prescindere dal fatto che sia assurdo usarle, ma organi vitali per uccidere...
Dovrebbe parlare di questo e dei tifosi celerini che approfittano dell'intoccabilità per pestare la gente e sfotterla, non delle monetine e dei maltrattamenti agli arbitri che sono gravi ma minima cosa a confronto...PEr questo motivo un articolo che poteva essere intelligente diventa l'ennesima dimostrazione dei pregiudizi radicati nella gente che queste cose non lo sa ma le vede alla televisione...
Scriverò una lettera a Sconcerti domani visto che è uno dei pochi che risponde a qualcuno...
E poi è da giornalista non serio citare il modello inglese dove gli stadi sono pieni cmq... Lo sanno anche i sassi che è così perchè la capienza è limitata e si vendono le partite l'anno prima quasi, quando ancora non si sa chi gioca...insomma si riempiono cmq perchè non c'è scelta, se vuoi vedere la tua squadra dal vivo, e vai a fortuna sperando di beccare la partita interessante...
Come se Ruggeri limitasse la capienza a 15000 persone, toglie le reti ma mette un servizio di sorveglianza serio, che se ti beccano fare un passo falso ti mandano in galera o ti fanno pagare una multa salatissima... Poi vende le partite della stagione successiva molto prima, senza che tu sappia chi gioca... Se aspetti rischi di non trovare più un buco...e allora sì che gli stadi si riempiono...
Ma allora è tutto il metodo italiano che va cambiato, se gli inglesi avessero il nostro sistema avrebbero anche loro gli stessi problemi nostri...

_________________


Quanto è bella mia cugina Bianca,top model!

www.biancabalti.com

Guarda i miei video!

http://www.youtube.com/watch?v=-sus82vGDi8

http://www.youtube.com/watch?v=8A9u5bjWLMY
Ven 05 Gen 2007, 0:21 Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage MSN
robyrobyla
Amministratore



Registrato: 17/08/04 13:58
Messaggi: 2961
Residenza: Seriate (Bg)

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Credo che il problema non vada ricercato nel sistema calcio italiano... ma piuttosto nel sistema Italia... qui tutto gira così... purtroppo...

Davanti tante belle cose e dietro... tanto marcio...

Quantomeno un ultras se ti deve dire cogl... te lo dice in faccia... non ti dice tante cose belle e poi dietro paga tangenti e robe simili... discorso troppo ampio cmq...

RoB!

_________________

...Su di noi dicono tante falsità
ci dipingono con ogni genere di menzogne
e ci gettano addosso tutto il fango possibile
ma l'unica verità è che siamo Trafficanti di Sogni...

Ultras Atalanta
Ven 05 Gen 2007, 11:29 Profilo Invia messaggio privato MSN
The Lizard
Dea dipendente



Registrato: 18/08/04 11:10
Messaggi: 8564

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
macciu ha scritto:
Beh il titolo è forte, forse sarebbe meno insultato se avesse messo "dai teppisti che si ritengono ultras ma non lo sono"
Però è indubbio che alcune cose andrebbero sistemate, un esempio lampante lo abbiamo avuto a Roma: quanto si è parlato di quello che è successo? Sembra proprio che sembri scontato che ci debba essere l'accoltellato...ma qualcosa è successo, adesso non si mira più a ferire gambe e braccia con le lame, a prescindere dal fatto che sia assurdo usarle, ma organi vitali per uccidere...
Dovrebbe parlare di questo e dei tifosi celerini che approfittano dell'intoccabilità per pestare la gente e sfotterla, non delle monetine e dei maltrattamenti agli arbitri che sono gravi ma minima cosa a confronto...PEr questo motivo un articolo che poteva essere intelligente diventa l'ennesima dimostrazione dei pregiudizi radicati nella gente che queste cose non lo sa ma le vede alla televisione...
Scriverò una lettera a Sconcerti domani visto che è uno dei pochi che risponde a qualcuno...
E poi è da giornalista non serio citare il modello inglese dove gli stadi sono pieni cmq... Lo sanno anche i sassi che è così perchè la capienza è limitata e si vendono le partite l'anno prima quasi, quando ancora non si sa chi gioca...insomma si riempiono cmq perchè non c'è scelta, se vuoi vedere la tua squadra dal vivo, e vai a fortuna sperando di beccare la partita interessante...
Come se Ruggeri limitasse la capienza a 15000 persone, toglie le reti ma mette un servizio di sorveglianza serio, che se ti beccano fare un passo falso ti mandano in galera o ti fanno pagare una multa salatissima... Poi vende le partite della stagione successiva molto prima, senza che tu sappia chi gioca... Se aspetti rischi di non trovare più un buco...e allora sì che gli stadi si riempiono...
Ma allora è tutto il metodo italiano che va cambiato, se gli inglesi avessero il nostro sistema avrebbero anche loro gli stessi problemi nostri...




credo che Macciu abbia sintetizzato perfettamente anche il mio pensiero.
Ven 05 Gen 2007, 13:26 Profilo Invia messaggio privato
zio val
Moderatore



Registrato: 05/03/05 20:01
Messaggi: 3616
Residenza: Paladina

Messaggio Re: Sconcerti:"Liberiamo il calcio italiano dagli ultra
Descrizione:
Rispondi citando
soloatalanta ha scritto:
Il commento dal Corsera
Saltano le regole, cresce l'anarchia
Calcio fuori controllo

di MARIO SCONCERTI


Detto che l'Inter vince ancora e fa il suo record, che la Roma torna bella ed elimina il Palermo, la giornata aumenta il sospetto che il calcio stia andando verso una deriva sconosciuta. È un campionato diverso, a tratti ingovernabile, dove le conseguenze di limiti oggettivi si rincorrono una dietro l'altra e rendono sempre più difficoltoso andare avanti con regolarità. La debolezza degli arbitri prima era supposta poi è diventata realtà. La conseguenza nuova è che adesso i giocatori stanno aumentando le pretese. Hanno capito di avere davanti arbitri non in grado di contenerli e li spostano di peso nella direzione della partita. L'errore di Rosetti nel derby di Roma, dove ha cambiato due decisioni in un minuto, è stato un esempio pessimo per le cattive abitudini del nostro calcio. Si pensa che cambiare opinione anche per l'arbitro possa diventare normale, così raddoppiano le proteste. Non solo, ma è aumentato in modo evidente il peso dei giocatori in campo, la loro influenza sugli arbitri. A Livorno, Lucarelli ha letteralmente intimidito Pantana ed è riuscito a rimanere in campo nonostante un fallo da espulsione evidente. Il fatto che proprio Lucarelli abbia poi segnato il gol del pareggio, conferma la sfortuna stagionale degli arbitri e l'irregolarità di un campionato ormai afflitto dalla loro insufficienza tecnica. Ma la crisi di credibilità mi sembra ormai generale. Se la piccola zuffa Giordano- Materazzi è roba anche da calcio inglese, la fronte spaccata di Bazzani, le mani dell'inserviente su Berti a Reggio Calabria, l'assedio dopo partita ad Ascoli, non sono più nemmeno da calcio del terzo mondo. Siamo noi che stiamo abituandoci a un'illegalità diffusa fuori e dentro il campo.

Non riusciamo più a stupirci di niente. Non si è ancora chiuso l'intero viaggio della giustizia sportiva su Calciopoli che siamo già in pieno scandalo scommesse. Sono indagati grandi giocatori, anche nazionali. Abbiamo un crollo di spettatori, ma diamo colpa alle televisioni. Che però ci sono anche in Inghilterra e Spagna dove gli stadi sono sempre pieni. Abbiamo i peggiori ultrà d'Europa, i più violenti negli stadi e i più politicizzati. Poi si parla di trasformare gli stadi in business, di farne luoghi d'incontri e di divertimento, negozi, ristoranti, cinema, alberghi. Dimenticando che così facendo metteremo soprattutto molta altra carne al fuoco dei ricatti ultrà. Stiamo accettando tutto, stiamo anzi tutti finanziando un calcio che è un cumulo d'irregolarità. Ma la vera domanda è chi compreremo al mercato di gennaio. Io non so dove nasca e si alimenti questa nostra differenza, l'ho vista nel tempo allargarsi fino a diventare senza controllo. Ma ora è arrivata anche sul campo. Il fatto tecnico fino a ieri era l'unico inossidabile. C'erano prassi e gerarchie. Ora è un gioco senza direzione, senza più certezza delle regole. Un'anarchia crescente dove si cerca d'intimidire avversari e arbitri. Mi scuso con chi sta prendendo il meglio anche da questa stagione, gli interisti per esempio, o i tanti che sgomitano nella terra di mezzo. Meriterebbero più ottimismo. Ma è meglio essere sinceri perché non ci sono paletti, stiamo vivendo una stagione in evoluzione. Ogni domenica ci sono novità, comportamenti nuovi, nuovi errori, nuove psicologie sbagliate. Stiamo abituandoci a un calcio che non esiste. È solo nostro. E non va bene.



rimango...

come dire...


SCON-CER-TA-TO...



_________________
La mia ALFA 147? 160.000 Km!
visita la mia città: http://rekellps.miniville.fr
****************

Ven 05 Gen 2007, 13:32 Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage MSN
Caveman
Supporter Dea



Registrato: 21/12/04 22:01
Messaggi: 2737
Residenza: Lago d'Iseo....in via di trasloco per San Marino o Liechtenstein....oops ora lo sa anche Umbe!

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
A volte il problema nel calcio (e non solo) sono quelli che pensano di sapere tutto e vogliono risolvere i problemi dando a tutti consigli, in questa categoria entrano di diritto tutti i giornalisti come Sconcerti!

_________________
Ven 05 Gen 2007, 18:40 Profilo Invia messaggio privato MSN
Pajkar
Seguace della Dea



Registrato: 02/06/05 09:26
Messaggi: 1438
Residenza: Canton Ticino

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Caveman ha scritto:
A volte il problema nel calcio (e non solo) sono quelli che pensano di sapere tutto e vogliono risolvere i problemi dando a tutti consigli, in questa categoria entrano di diritto tutti i giornalisti come Sconcerti!


quoto...

e ricordo che tra gli invischiati nel calcio-scandalo di quest'estate ci sono stati diversi giornalisti...e nessun ultras!!

ma vabeh.... Evil or Very Mad

_________________

BiH
Sab 06 Gen 2007, 11:53 Profilo Invia messaggio privato MSN
soloatalanta
Tifoso



Registrato: 03/05/06 15:57
Messaggi: 735
Residenza: Dalmine,17 anni

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
ULTRAS...L'UNICA PARTE SANA DI UN CALCIO MALATO

_________________
http://www.myspace.com/zampagnaunodinoi

GLI ULTRAS SI DIFFERENZIANO DA TUTTI E DEVONO COINVOLGERE TUTTO, SE NON CI FOSSERO GLI ULTRAS SAREBBE UN CINEMA : FAREBBERO TUTTI SILENZIO!
ART.21:TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE

l'ultras non è moda, ma convinzione.Per chi se lo fosse dimenticato... fare l'ultras è reato.

Immagine spettacolare
http://s2.bitefight.it/c.php?uid=5425
Sab 06 Gen 2007, 14:38 Profilo Invia messaggio privato
robyrobyla
Amministratore



Registrato: 17/08/04 13:58
Messaggi: 2961
Residenza: Seriate (Bg)

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
macciu ha scritto:
Come se Ruggeri limitasse la capienza a 15000 persone, toglie le reti ma mette un servizio di sorveglianza serio, che se ti beccano fare un passo falso ti mandano in galera o ti fanno pagare una multa salatissima... Poi vende le partite della stagione successiva molto prima, senza che tu sappia chi gioca... Se aspetti rischi di non trovare più un buco...e allora sì che gli stadi si riempiono...


Mi sembra di sentire parlare Andreoletti o Cairo... dove secondo loro il calcio è solo un prodotto da vendere... senza sapere che le prime a vendersi sono le loro mogli...

RoB!

_________________

...Su di noi dicono tante falsità
ci dipingono con ogni genere di menzogne
e ci gettano addosso tutto il fango possibile
ma l'unica verità è che siamo Trafficanti di Sogni...

Ultras Atalanta
Sab 06 Gen 2007, 15:37 Profilo Invia messaggio privato MSN
soloatalanta
Tifoso



Registrato: 03/05/06 15:57
Messaggi: 735
Residenza: Dalmine,17 anni

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
robyrobyla ha scritto:
macciu ha scritto:
Come se Ruggeri limitasse la capienza a 15000 persone, toglie le reti ma mette un servizio di sorveglianza serio, che se ti beccano fare un passo falso ti mandano in galera o ti fanno pagare una multa salatissima... Poi vende le partite della stagione successiva molto prima, senza che tu sappia chi gioca... Se aspetti rischi di non trovare più un buco...e allora sì che gli stadi si riempiono...


Mi sembra di sentire parlare Andreoletti o Cairo... dove secondo loro il calcio è solo un prodotto da vendere... senza sapere che le prime a vendersi sono le loro mogli...

RoB!


esatto...dopo diventerebbe un teatro lo stadio...come dire...farebbero tutti silenzio(ogni riferimento a video e documentari e puramente casuale Mr. Green )

_________________
http://www.myspace.com/zampagnaunodinoi

GLI ULTRAS SI DIFFERENZIANO DA TUTTI E DEVONO COINVOLGERE TUTTO, SE NON CI FOSSERO GLI ULTRAS SAREBBE UN CINEMA : FAREBBERO TUTTI SILENZIO!
ART.21:TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE

l'ultras non è moda, ma convinzione.Per chi se lo fosse dimenticato... fare l'ultras è reato.

Immagine spettacolare
http://s2.bitefight.it/c.php?uid=5425
Sab 06 Gen 2007, 16:18 Profilo Invia messaggio privato
macciu
Dea dipendente



Registrato: 18/08/04 13:28
Messaggi: 4337
Residenza: Castelli Calepio(Bg)

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Rob se tu hai letto bene io non ho detto che è la cosa giusta da fare, ma che in Inghilterra è così, quindi è un sistema talmente diverso da non poter essere paragonabile al nostro... Invece Sconcerti ha preso l'esempio inglese per dire che non è vero che le televisioni svuotano gli stadi...cazzata enorme, perchè come ho dimostrato c'è tutto un altro metodo...

_________________


Quanto è bella mia cugina Bianca,top model!

www.biancabalti.com

Guarda i miei video!

http://www.youtube.com/watch?v=-sus82vGDi8

http://www.youtube.com/watch?v=8A9u5bjWLMY
Sab 06 Gen 2007, 16:24 Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage MSN
andrea1907
Seguace della Dea



Registrato: 17/03/06 21:33
Messaggi: 1196
Residenza: Fontanella

Messaggio Re: Sconcerti:"Liberiamo il calcio italiano dagli ultra
Descrizione:
Rispondi citando
[quote="soloatalanta"]Il commento dal Corsera
Saltano le regole, cresce l'anarchia
Calcio fuori controllo

di MARIO SCONCERTI


Detto che l'Inter vince ancora e fa il suo record, che la Roma torna bella ed elimina il Palermo, la giornata aumenta il sospetto che il calcio stia andando verso una deriva sconosciuta. È un campionato diverso, a tratti ingovernabile, dove le conseguenze di limiti oggettivi si rincorrono una dietro l'altra e rendono sempre più difficoltoso andare avanti con regolarità. La debolezza degli arbitri prima era supposta poi è diventata realtà. La conseguenza nuova è che adesso i giocatori stanno aumentando le pretese. Hanno capito di avere davanti arbitri non in grado di contenerli e li spostano di peso nella direzione della partita. L'errore di Rosetti nel derby di Roma, dove ha cambiato due decisioni in un minuto, è stato un esempio pessimo per le cattive abitudini del nostro calcio. Si pensa che cambiare opinione anche per l'arbitro possa diventare normale, così raddoppiano le proteste. Non solo, ma è aumentato in modo evidente il peso dei giocatori in campo, la loro influenza sugli arbitri. A Livorno, Lucarelli ha letteralmente intimidito Pantana ed è riuscito a rimanere in campo nonostante un fallo da espulsione evidente. Il fatto che proprio Lucarelli abbia poi segnato il gol del pareggio, conferma la sfortuna stagionale degli arbitri e l'irregolarità di un campionato ormai afflitto dalla loro insufficienza tecnica. Ma la crisi di credibilità mi sembra ormai generale. Se la piccola zuffa Giordano- Materazzi è roba anche da calcio inglese, la fronte spaccata di Bazzani, le mani dell'inserviente su Berti a Reggio Calabria, l'assedio dopo partita ad Ascoli, non sono più nemmeno da calcio del terzo mondo. Siamo noi che stiamo abituandoci a un'illegalità diffusa fuori e dentro il campo.

Non riusciamo più a stupirci di niente. Non si è ancora chiuso l'intero viaggio della giustizia sportiva su Calciopoli che siamo già in pieno scandalo scommesse. Sono indagati grandi giocatori, anche nazionali. Abbiamo un crollo di spettatori, ma diamo colpa alle televisioni. Che però ci sono anche in Inghilterra e Spagna dove gli stadi sono sempre pieni. Abbiamo i peggiori ultrà d'Europa, i più violenti negli stadi e i più politicizzati. Poi si parla di trasformare gli stadi in business, di farne luoghi d'incontri e di divertimento, negozi, ristoranti, cinema, alberghi. Dimenticando che così facendo metteremo soprattutto molta altra carne al fuoco dei ricatti ultrà. Stiamo accettando tutto, stiamo anzi tutti finanziando un calcio che è un cumulo d'irregolarità. Ma la vera domanda è chi compreremo al mercato di gennaio. Io non so dove nasca e si alimenti questa nostra differenza, l'ho vista nel tempo allargarsi fino a diventare senza controllo. Ma ora è arrivata anche sul campo. Il fatto tecnico fino a ieri era l'unico inossidabile. C'erano prassi e gerarchie. Ora è un gioco senza direzione, senza più certezza delle regole. Un'anarchia crescente dove si cerca d'intimidire avversari e arbitri. Mi scuso con chi sta prendendo il meglio anche da questa stagione, gli interisti per esempio, o i tanti che sgomitano nella terra di mezzo. Meriterebbero più ottimismo. Ma è meglio essere sinceri perché non ci sono paletti, stiamo vivendo una stagione in evoluzione. Ogni domenica ci sono novità, comportamenti nuovi, nuovi errori, nuove psicologie sbagliate. Stiamo abituandoci a un calcio che non esiste. È solo nostro. E non va bene.quote]

e bravo sconcerti ke per ripulire il marciume del calcio moderno indica come colpevoli coloro ke si battono contro questo sky-fo

_________________
Da
Anni
Sempre
Presenti
Ovunque
Ven 12 Gen 2007, 16:43 Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
gioeli
Tifoso



Registrato: 28/02/05 15:50
Messaggi: 899
Residenza: provincia di bergamo

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Non capisco... a me l'articolo di Sconcerti piace... almeno, l'analisi mi sembra cristallina: parla di debolezza degli arbitri (che cambiano decisioni, aumentando le proteste); calcio scommesse; crollo di spettatori agli stadi (colpa delle TV? anche in inghilterra e in spagna ci sono le TV ma gli stadi non sono vuoti come i nostri...); anarchia imperante di regole... non è forse così?
certo, magari il discorso sugli ultras (che ricattano) magari a qualcuno non piace... ma in tante piazze a me sembra proprio che esista (ricordate il derby sospeso di roma???).
O preferite leggere un articolo in cui si dice che va tutto bene?

_________________
Visita le gioeli's pages!



Ven 12 Gen 2007, 18:38 Profilo Invia messaggio privato HomePage
robyrobyla
Amministratore



Registrato: 17/08/04 13:58
Messaggi: 2961
Residenza: Seriate (Bg)

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Vero gioeli... troppo facile xò generalizzare...

RoB!

_________________

...Su di noi dicono tante falsità
ci dipingono con ogni genere di menzogne
e ci gettano addosso tutto il fango possibile
ma l'unica verità è che siamo Trafficanti di Sogni...

Ultras Atalanta
Ven 12 Gen 2007, 19:20 Profilo Invia messaggio privato MSN
DexterH46
Supporter Dea



Registrato: 17/08/04 22:55
Messaggi: 3149
Residenza: Sydney, NSW, Australia

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
gioeli ha scritto:
parla di debolezza degli arbitri (che cambiano decisioni, aumentando le proteste);

Questo mi pare grave... pare di essere a lamentopoli.
Se cambiano le decisioni in meglio, correggendo errori, BEN VENGANO LE CORREZIONI.
Ma adesso pare non vada bene nemmeno così, meglio dare un rigore per un carpiato onon concedere un gol col pallone dentro di 3 metri, se questa è la prima impressione... bah, spero che stiate scherzando.

Sulla vendita del calcio e gli stadi io penso che arrivare all'estremismo Inglese dove hai posto con fila e numero sia esagerato, ma avere l'opportunità di stare a 1 metro dal campo senza reti, piste, fossati, pippe, seghe, ecc.ecc. non è cosa da poco (io ci sono stato, e mi ha dato questa impressione).
Certo, poi bisogna evitare che i soliti furbi lancino fumogeni o altri oggetti in campo (perdonatemi, ma non lo concepisco proprio... non incitano la squadra, non sono coreografici... quale è il loro pro? -la risposta "pagare una multa" non è valida)

_________________
I'd like to think the world is a better place --> www.dexterh46.splinder.com

Visitate il mio blog... Wink --> www.australia2007.splinder.com

A SIOM DI SUZARES SPACOM SO TOT --- FORZA SUZZARA - ZARA REBELS RULE

CRISTIANO DONI fan club - Tessera n° 1
Ven 12 Gen 2007, 21:55 Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
gioeli
Tifoso



Registrato: 28/02/05 15:50
Messaggi: 899
Residenza: provincia di bergamo

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Certo Rob, generalizzare non va mai bene, ci mancherebbe...

Dexter, non penso che Sconcerti si riferisse al fatto che gli arbitri cambiano la decisione...
penso che si riferisse al fatto che alcune decisioni sono talmente marcatamente sbagliate che "fomentano" una naturale protesta, anche quando poi altre decisioni sono giustissime. Le proteste e le lamentele ci sono sempre state... perché gli errori sono "naturali"
Ma errori "giganteschi" come quelli di questo girone di andata io non le ricordo da un bel po'... e la cosa che però mi fa piacere è che siano errori "più democratici": si sbaglia anche contro Milan, Inter, ecc., non solo contro Ascoli, Messina e Atalanta...
Ovvio che poi alcuni giornalisti ci ricamano sopra quello che piace alle piazze più numerose (e più mediatiche)... aumentano "l'audience" del proprio giornale scrivendo a favore delle grandi...

_________________
Visita le gioeli's pages!



Lun 15 Gen 2007, 15:18 Profilo Invia messaggio privato HomePage
DexterH46
Supporter Dea



Registrato: 17/08/04 22:55
Messaggi: 3149
Residenza: Sydney, NSW, Australia

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
gioeli ha scritto:
Dexter, non penso che Sconcerti si riferisse al fatto che gli arbitri cambiano la decisione....

Quando mi si scrive quanto segue "(che cambiano decisioni, aumentando le proteste); " io non vedo altre interpretazioni... mi pare incolpare per qualcosa che aumenterà sì le proteste... ma non è un male.

_________________
I'd like to think the world is a better place --> www.dexterh46.splinder.com

Visitate il mio blog... Wink --> www.australia2007.splinder.com

A SIOM DI SUZARES SPACOM SO TOT --- FORZA SUZZARA - ZARA REBELS RULE

CRISTIANO DONI fan club - Tessera n° 1
Ven 19 Gen 2007, 23:09 Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
gioeli
Tifoso



Registrato: 28/02/05 15:50
Messaggi: 899
Residenza: provincia di bergamo

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Ecco la frase esatta di Sconcerti:
"La debolezza degli arbitri prima era supposta poi è diventata realtà. La conseguenza nuova è che adesso i giocatori stanno aumentando le pretese. Hanno capito di avere davanti arbitri non in grado di contenerli e li spostano di peso nella direzione della partita. L'errore di Rosetti nel derby di Roma, dove ha cambiato due decisioni in un minuto, è stato un esempio pessimo per le cattive abitudini del nostro calcio. Si pensa che cambiare opinione anche per l'arbitro possa diventare normale, così raddoppiano le proteste. Non solo, ma è aumentato in modo evidente il peso dei giocatori in campo, la loro influenza sugli arbitri. A Livorno, Lucarelli ha letteralmente intimidito Pantana ed è riuscito a rimanere in campo nonostante un fallo da espulsione evidente".
Probabilmente ho esagerato riassumendola con "gli arbitri cambiano decisioni, aumentando le proteste"... ma pensavo avessi letto tutto l'articolo. A me l'analisi di Sconcerti sembra molto lucida e "reale"

_________________
Visita le gioeli's pages!



Mar 23 Gen 2007, 11:57 Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:    
Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum » Off-Topic: di tutto e di più Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1
Vai a: 
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Sicurezza con CBACK CrackerTracker.

Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Design by Freestyle XL / Flowers Online.phpbb.it