Indice del forum
RegistratiCercaFAQLista utentiGruppiLog in
Con Doni e Vieri si sogna

 
Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum » Tutto sull Atalanta: notizie, statistiche, curiosita... Precedente
Successivo
Con Doni e Vieri si sogna
Autore Messaggio
robyrobyla
Amministratore



Registrato: 17/08/04 13:58
Messaggi: 2961
Residenza: Seriate (Bg)

Messaggio Con Doni e Vieri si sogna
Descrizione: Parola di Cesare Maldini
Rispondi citando
L'intervista. Cesare Maldini fa le carte al campionato e parla di Atalanta, di giovani e di mercato
«Con Doni e Vieri si può sognare»

MILANO - Sono le 8.20, via Turati, pieno centro di Milano, la pasticceria è la "Dolce In" e qui abbiamo appuntamento con Cesare Maldini. Lui si presenta puntuale come ogni mattina per la sua colazione veloce, una tappa obbligata prima di salire al terzo piano dello stesso palazzo dove ha sede il quartier generale del Milan. «Buongiorno mister»: il saluto è di Luca Crinò, titolare della storica pasticceria milanese, tifoso sfegatato della Juventus (alla cassa c’è una sua foto con Alex Del Piero). Cesarone Maldini entra con passo felpato, sorride, saluta gli altri clienti e poi ordina il suo solito thè. Nell’attesa scambiamo due chiacchiere sul campionato, sul calciomercato ma soprattutto su questa Atalanta dei miracoli.
L’ex ct dell’Under 21 e della nazionale alla parola Bergamo attacca con toni entusiastici.
«L’Atalanta sta facendo davvero bene - dice - la sua è una grande stagione, ma del resto non mi stupisco perché aveva dimostrato di essere forte già lo scorso anno quando ha vinto il campionato di B».
Già, una matricola che all’avvio del girone di ritorno se ne sta lì a ridosso delle grandi. E’ la rivelazione (anche se in buona compagnia, vedi Catania ed Empoli) di questa stagione, la prima del dopo-calciopoli. Cesare Maldini prova ad analizzare gli ingredienti di questo successo.
«Il merito è certamente di Colantuono - spiega l’ex campione del Milan - è un allenatore molto serio, parla poco, ma lavora tanto e i risultati gli stanno dando ragione. Io non lo conosco personalmente, ma solo da un punto di vista professionale e mi sembra che abbia dato una buona impostazione all’Atalanta».
Ma i risultati sono soprattutto merito della squadra e infatti aggiunge.
«Certo, l’allenatore da solo non basta, ci vogliono i giocatori e l’Atalanta può contare su un jolly inaspettato, Cristiano Doni».
Per il fantasista nerazzurro gli elogi si sprecano.
«Il suo ritorno a Bergamo lo sta vivendo come una seconda giovinezza, è il fiore all’occhiello di questa squadra, la chiave del suo successo. Ma soprattutto Doni è stato una vera sorpresa, quest’estate nessuno immaginava un’esplosione del genere anche perchè è difficile ripetersi quando si ritorna nella squadra ti aveva lanciato».
Poi è la volta di Riccardo Zampagna.
«Un gran lottatore in campo, ha carattere ed è un giocatore fondamentale in questa squadra».
Su Ventola il discorso prende invece un’altra piega, Maldini sa che il centravanti sta per dire addio all’Atalanta.
«Nick - lo chiama così - in questo momento ha la possibilità di andare in un’altra squadra dove probabilmente potrebbe giocare di più e che ha bisogno di un giocatore con le sue caratteristiche. Io al Toro lo vedo bene».
L’analisi del reparto offensivo atalantino non può che concludersi con il nome di Cristian Vieri. Il suo rientro è atteso per i primi di marzo.
«Dipende tutto da lui, certo che in campo se si mette in testa di dare il massimo allora diventa un brutto cliente per le difese avversarie».
Dai veterani del calcio Maldini passa in rassegna i giovani. Del resto lui è stato ct dell’Under 21 e ha conquistato ben tre titoli Europei. Dell’Atalanta non può che apprezzare il vivaio («Favini è un maestro») anche se ne sottolinea un aspetto.
«E’ senza dubbio una buona scuola per i giovani, però è anche vero che ha avuto alterne fortune. Ha scoperto tanti giovani talenti che però, una volta lasciata Bergamo, non sono riusciti ad emergere».
Non fa nomi il mister, preferisce parlare di chi invece ce l’ha fatta, in passato («Scirea, Cabrini, Donadoni»), e in questi anni («Pazzini e Montolivo, ma anche Rivalta che avevo nell’Under 21») e di chi sarà la futura promessa del calcio.
«Parlano tutti molto bene di Marino Defendi, anche lo staff dell’Under 21 lo ritiene un giocatore di talento».
A questo punto la domanda è d’obbligo: mister, dove può arrivare l’Atalanta di oggi?
«E’ presto per dirlo, francamente non so chi arriverà in Europa. In questo momento ci sono almeno cinque o sei squadre in pochi punti e tutte pensano di poterci riuscire».
Milan compreso. Ed è qui che si apre una finestra sul mercato. Di quello dell’Atalanta Maldini non si sbilancia («Cercano un attaccante, ma non ce ne sono molti, e poi a Bergamo in queste cose sono molto oculati. Ruggeri lo conosco. Però è vero che l’Atalanta può andare bene anche così»), mentre non ha dubbi quando parla della squadra del figlio Paolo. E dice.
«Il vero colpo del mercato di gennaio lo ha messo a segno il Milan ed è senza dubbio Ronaldo. Non solo sul piano calcistico, ma anche a livello mediatico, perché farà parlare il mondo».
Nel bene o nel male, come è sempre stato per Ronnie.
«Ronaldo ha delle potenzialità enormi, ha trent’anni ma può dare ancora molto. Non è di certo finito, tutto adesso dipende da lui. Una cosa è certa, l’ambiente lo accoglierà bene, i suoi compagni sono già pronti ad accettarlo in squadra e questo fa ben sperare».
L’ultima domanda che rivolgiamo a Cesare Maldini è sullo scudetto: è già dell’Inter?
«Mettiamo una x» è stata la sua risposta. Del resto su al terzo piano qualcuno potrebbe sentire...
Anna Saurgnani

www.ilnuovogiornaledibergamo.it

RoB!

_________________

...Su di noi dicono tante falsità
ci dipingono con ogni genere di menzogne
e ci gettano addosso tutto il fango possibile
ma l'unica verità è che siamo Trafficanti di Sogni...

Ultras Atalanta
Sab 27 Gen 2007, 14:02 Profilo Invia messaggio privato MSN
Palermo Neroblu
Amministratore



Registrato: 16/08/04 10:15
Messaggi: 6731
Residenza: Palermo

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Io per il momento Vieri lo sogno in campo, poi si vedrà!
Cmq speriamo che Cesarone abbia ragione!

_________________
11/11/2007: IO NON SONO UN ULTRAS!
Sab 27 Gen 2007, 14:06 Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage MSN
Mostra prima i messaggi di:    
Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum » Tutto sull Atalanta: notizie, statistiche, curiosita... Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1
Vai a: 
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Sicurezza con CBACK CrackerTracker.

Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Design by Freestyle XL / Flowers Online.phpbb.it