Indice del forum
RegistratiCercaFAQLista utentiGruppiLog in
Calderoni
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8
 
Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum » Calciomercato Atalanta Precedente
Successivo
Calderoni
Autore Messaggio
Erika
Co-organizzatrice



Registrato: 02/05/05 13:26
Messaggi: 2551
Residenza: telgate

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Palermo Neroblu ha scritto:
Il Calderù risponde alle dichiarazioni di Ruggeri a TuttoAtalanta di lunedì con una lettera pubblicata dall'Eco di Bergamo. Ecco il testo.

Egregio Direttore,
mi hanno riferito quanto detto da Ivan Ruggeri lunedì sera nel corso della trasmissione TuttoAtalanta e dato che sono stato chiamato in causa, ritengo sia opportuno replicare.
Il presidente Ruggeri ha perso un'occasione per stare zitto e non capisco perché debba dire certe cavolate. Ero in ospedale quando io stesso ho sentito il medico che, osservando le mie lastre, parlava di uno stiramento al pupliteo del ginocchio destro. Ero veramente infortunato, e lo era anche il mio collega Andrea Ivan: aveva un ginocchio gonfio. Ruggeri dovrebbe informarsi meglio oppure andare a guardarsi le lastre, dato che probabilmente non le ha mai viste.
Quanto alla mia situazione, credo sia stata chiara dall'inizio, fin dalla prima amichevole con la rappresentativa della Presolana, quando ha giocato titolare Coppola. Di conseguenza mi sono ritrovato in panchina e in scadenza nell'Atalanta, la squadra dove avrei voluto chiudere la carriera. Perciò se me ne sono andato è perché evidentemente c'era qualcosa che non andava. Nessuno mi ha mai detto niente riguardo alla mia posizione nella squadra, nè tanto meno a proposito del contratto. Non vedo perché avrei dovuto restare a Bergamo a fare panchina e in scadenza di contratto.
Il mio comportamento è solo la conseguenza di come mi ha trattato la società. Forse Ruggeri vuole la botte piena e la moglie ubriaca, preferisce che tutti stiano zitti e facciano quello che vuole lui. Ma se è al centro di tante critiche vuol dire che qualcosa non va. Magari qualcuno si sta accorgendo che ha preso in giro i calciatori (e non a caso in tanti se ne sono andati). Non capisco perché a un mese di distanza Ruggeri si metta a dire certe cose.
E mi permetta di spendere una parola anche per Andrea Ivan, un ragazzo che si è sempre comportato da professionista e si è sempre fatto apprezzare dentro lo spogliatoio. Non c'era proprio motivo perché Ruggeri dicesse certe cattiverie su di lui. Mi scuso per lo sfogo, ma proprio non potevo starmene zitto. Approfitto anche dell'occasione per salutare tutti i miei ex compagni e i tifosi dell'Atalanta.
Alex Calderoni


Grande ha fatto troppo bene a rispondegli, probabilmente Ruggeri non apprezza gli uomini che hanno gli attributi e non abbassano sempre la testa!!!
Ruggeri impara il rispetto e sarai rispettato, Alex non mollare mai!!!!

_________________


CRISTIANO DONI fan club - Tessera n° 2
W I KAWASAKI BOYS!!!
La palla è sotto le gambe, sotto le gambe, la palla è sotto le gambe!!!
Mer 29 Ago 2007, 7:47 Profilo Invia messaggio privato AIM
birraafiumi
Tifoso



Registrato: 18/01/06 09:54
Messaggi: 674

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Erika ha scritto:
Palermo Neroblu ha scritto:
Il Calderù risponde alle dichiarazioni di Ruggeri a TuttoAtalanta di lunedì con una lettera pubblicata dall'Eco di Bergamo. Ecco il testo.

Egregio Direttore,
mi hanno riferito quanto detto da Ivan Ruggeri lunedì sera nel corso della trasmissione TuttoAtalanta e dato che sono stato chiamato in causa, ritengo sia opportuno replicare.
Il presidente Ruggeri ha perso un'occasione per stare zitto e non capisco perché debba dire certe cavolate. Ero in ospedale quando io stesso ho sentito il medico che, osservando le mie lastre, parlava di uno stiramento al pupliteo del ginocchio destro. Ero veramente infortunato, e lo era anche il mio collega Andrea Ivan: aveva un ginocchio gonfio. Ruggeri dovrebbe informarsi meglio oppure andare a guardarsi le lastre, dato che probabilmente non le ha mai viste.
Quanto alla mia situazione, credo sia stata chiara dall'inizio, fin dalla prima amichevole con la rappresentativa della Presolana, quando ha giocato titolare Coppola. Di conseguenza mi sono ritrovato in panchina e in scadenza nell'Atalanta, la squadra dove avrei voluto chiudere la carriera. Perciò se me ne sono andato è perché evidentemente c'era qualcosa che non andava. Nessuno mi ha mai detto niente riguardo alla mia posizione nella squadra, nè tanto meno a proposito del contratto. Non vedo perché avrei dovuto restare a Bergamo a fare panchina e in scadenza di contratto.
Il mio comportamento è solo la conseguenza di come mi ha trattato la società. Forse Ruggeri vuole la botte piena e la moglie ubriaca, preferisce che tutti stiano zitti e facciano quello che vuole lui. Ma se è al centro di tante critiche vuol dire che qualcosa non va. Magari qualcuno si sta accorgendo che ha preso in giro i calciatori (e non a caso in tanti se ne sono andati). Non capisco perché a un mese di distanza Ruggeri si metta a dire certe cose.
E mi permetta di spendere una parola anche per Andrea Ivan, un ragazzo che si è sempre comportato da professionista e si è sempre fatto apprezzare dentro lo spogliatoio. Non c'era proprio motivo perché Ruggeri dicesse certe cattiverie su di lui. Mi scuso per lo sfogo, ma proprio non potevo starmene zitto. Approfitto anche dell'occasione per salutare tutti i miei ex compagni e i tifosi dell'Atalanta.
Alex Calderoni


Grande ha fatto troppo bene a rispondegli, probabilmente Ruggeri non apprezza gli uomini che hanno gli attributi e non abbassano sempre la testa!!!
Ruggeri impara il rispetto e sarai rispettato, Alex non mollare mai!!!!



Io ribadisco che in questa vicenda sto dalla parte di Ruggeri.
Il nostro presidente è un pessimo comunicatore e permaloso, d'accordo, ma Calderoni con questa lettera mi dimostra di essere meno intelligente di quanto pensassi.
E' vero o no che temeva la concorrenza di Coppola?
E' vero o no che altri giocatori(vedi Doni) sono in scadenza nel 2008 ma sono comunque rimasti?
E' vero o no che una società ha il sacrosanto diritto di comprare dei rinforzi senza dover chiedere il permesso ai giocatori?
Ivan però lo difende, visto che se ne stava zitto in panchina e non insidiava il suo posto di titolare.
Qualcuno sa se Calderoni è figlio unico?Perchè il suo mi sembra l'atteggiamento dei bimbi viziati cui si dice sempre di si!(con tutto il rispetto per i figli unici che non sono chiaramente tutti così)

Sicuramente è vero che Calderoni era infortunato, ma è anche vero che rilasciava dichiarazioni del tipo "me ne voglio andare" e che al primo giorno al Treviso si è allenato senza problemi.

Mi spiace Alex, forse Ruggeri dovrà correggersi nei modi, ma non nei contenuti.
Prima ti rimpiangevo come uomo(non come portiere), ora non più.

Mer 29 Ago 2007, 8:02 Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
birraafiumi
Tifoso



Registrato: 18/01/06 09:54
Messaggi: 674

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
E poi quelli dell'Eco sono patetici.
Adesso hanno cominciato la campagna contro-Ruggeri, e per mesi e mesi dovremo sorbircela.
Vedrete quante piccole ripicche dopo l'attacco di lunedì.
Mer 29 Ago 2007, 8:05 Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Erika
Co-organizzatrice



Registrato: 02/05/05 13:26
Messaggi: 2551
Residenza: telgate

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
birraafiumi ha scritto:
Erika ha scritto:
Palermo Neroblu ha scritto:
Il Calderù risponde alle dichiarazioni di Ruggeri a TuttoAtalanta di lunedì con una lettera pubblicata dall'Eco di Bergamo. Ecco il testo.

Egregio Direttore,
mi hanno riferito quanto detto da Ivan Ruggeri lunedì sera nel corso della trasmissione TuttoAtalanta e dato che sono stato chiamato in causa, ritengo sia opportuno replicare.
Il presidente Ruggeri ha perso un'occasione per stare zitto e non capisco perché debba dire certe cavolate. Ero in ospedale quando io stesso ho sentito il medico che, osservando le mie lastre, parlava di uno stiramento al pupliteo del ginocchio destro. Ero veramente infortunato, e lo era anche il mio collega Andrea Ivan: aveva un ginocchio gonfio. Ruggeri dovrebbe informarsi meglio oppure andare a guardarsi le lastre, dato che probabilmente non le ha mai viste.
Quanto alla mia situazione, credo sia stata chiara dall'inizio, fin dalla prima amichevole con la rappresentativa della Presolana, quando ha giocato titolare Coppola. Di conseguenza mi sono ritrovato in panchina e in scadenza nell'Atalanta, la squadra dove avrei voluto chiudere la carriera. Perciò se me ne sono andato è perché evidentemente c'era qualcosa che non andava. Nessuno mi ha mai detto niente riguardo alla mia posizione nella squadra, nè tanto meno a proposito del contratto. Non vedo perché avrei dovuto restare a Bergamo a fare panchina e in scadenza di contratto.
Il mio comportamento è solo la conseguenza di come mi ha trattato la società. Forse Ruggeri vuole la botte piena e la moglie ubriaca, preferisce che tutti stiano zitti e facciano quello che vuole lui. Ma se è al centro di tante critiche vuol dire che qualcosa non va. Magari qualcuno si sta accorgendo che ha preso in giro i calciatori (e non a caso in tanti se ne sono andati). Non capisco perché a un mese di distanza Ruggeri si metta a dire certe cose.
E mi permetta di spendere una parola anche per Andrea Ivan, un ragazzo che si è sempre comportato da professionista e si è sempre fatto apprezzare dentro lo spogliatoio. Non c'era proprio motivo perché Ruggeri dicesse certe cattiverie su di lui. Mi scuso per lo sfogo, ma proprio non potevo starmene zitto. Approfitto anche dell'occasione per salutare tutti i miei ex compagni e i tifosi dell'Atalanta.
Alex Calderoni


Grande ha fatto troppo bene a rispondegli, probabilmente Ruggeri non apprezza gli uomini che hanno gli attributi e non abbassano sempre la testa!!!
Ruggeri impara il rispetto e sarai rispettato, Alex non mollare mai!!!!



Io ribadisco che in questa vicenda sto dalla parte di Ruggeri.
Il nostro presidente è un pessimo comunicatore e permaloso, d'accordo, ma Calderoni con questa lettera mi dimostra di essere meno intelligente di quanto pensassi.
E' vero o no che temeva la concorrenza di Coppola?
E' vero o no che altri giocatori(vedi Doni) sono in scadenza nel 2008 ma sono comunque rimasti?
E' vero o no che una società ha il sacrosanto diritto di comprare dei rinforzi senza dover chiedere il permesso ai giocatori?
Ivan però lo difende, visto che se ne stava zitto in panchina e non insidiava il suo posto di titolare.
Qualcuno sa se Calderoni è figlio unico?Perchè il suo mi sembra l'atteggiamento dei bimbi viziati cui si dice sempre di si!(con tutto il rispetto per i figli unici che non sono chiaramente tutti così)

Sicuramente è vero che Calderoni era infortunato, ma è anche vero che rilasciava dichiarazioni del tipo "me ne voglio andare" e che al primo giorno al Treviso si è allenato senza problemi.

Mi spiace Alex, forse Ruggeri dovrà correggersi nei modi, ma non nei contenuti.
Prima ti rimpiangevo come uomo(non come portiere), ora non più.


Che ognuno sta dalla parte che gli pare è un sacrosanto diritto, così come il fatto che ognuno dice quello che vuole, bisognerebbe solo avere la costanza di dire in faccia le cose e soprattutto di portare rispetto alle persone con cui si lavora, io sono dipendente, ma dal mio capo pretendo rispetto e chiarezza.
Rispondo alle tue domande con altrettante domande:
-Calderoni temeva la concorrenza di Coppola?? Non temeva la concorrenza, ma temeva che non si partisse alla pari e ne era abbastanza certo, visto che Osti successivamente alla firma con Coppola ha chiamato Calderoni per digli che non avrebbe fatto il titolare (dichiarazione ufficiale di Calderoni pubblicata sull'eco e mai ritrattata dalla società, anzi Osti in un intervista successiva lo confermò pure)... quindi non si tratta di temere la concorrenza si tratta di accettare la panchina e secondo me un giocatore che ha fatto bene nel campionato scorso ha diritto di non accettarla , di non vivere sperando che uno si faccia male o faccia la figura del cretino (con rispetto parlando!!)
-Su Doni... per forza che è rimasto, ha già chiarito con la società il prolungamento di contratto, come lo stesso Zampagna, quindi mi pare che in scadenza di contratto a fine estate fossero rimasti solo Loria a cui era stato detto che sarebbe stato ceduto e Calderoni a cui era stato detto non sarai titolare
-comprare rinforzi... appunto rinforzi e speriamo siano degni di portare tale attributo, comunque la risposta è sì, ma ritengo che o partono alla pari come gli altri o si deve essere chiari con la persona che si va a sostituire perchè se domani arrivo al lavoro e invece che fare il tecnico mi fanno pulire i cessi, oltre ad andarmene li denuncio pure.

_________________


CRISTIANO DONI fan club - Tessera n° 2
W I KAWASAKI BOYS!!!
La palla è sotto le gambe, sotto le gambe, la palla è sotto le gambe!!!
Mer 29 Ago 2007, 12:20 Profilo Invia messaggio privato AIM
birraafiumi
Tifoso



Registrato: 18/01/06 09:54
Messaggi: 674

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Erika ha scritto:
birraafiumi ha scritto:
Erika ha scritto:
Palermo Neroblu ha scritto:
Il Calderù risponde alle dichiarazioni di Ruggeri a TuttoAtalanta di lunedì con una lettera pubblicata dall'Eco di Bergamo. Ecco il testo.

Egregio Direttore,
mi hanno riferito quanto detto da Ivan Ruggeri lunedì sera nel corso della trasmissione TuttoAtalanta e dato che sono stato chiamato in causa, ritengo sia opportuno replicare.
Il presidente Ruggeri ha perso un'occasione per stare zitto e non capisco perché debba dire certe cavolate. Ero in ospedale quando io stesso ho sentito il medico che, osservando le mie lastre, parlava di uno stiramento al pupliteo del ginocchio destro. Ero veramente infortunato, e lo era anche il mio collega Andrea Ivan: aveva un ginocchio gonfio. Ruggeri dovrebbe informarsi meglio oppure andare a guardarsi le lastre, dato che probabilmente non le ha mai viste.
Quanto alla mia situazione, credo sia stata chiara dall'inizio, fin dalla prima amichevole con la rappresentativa della Presolana, quando ha giocato titolare Coppola. Di conseguenza mi sono ritrovato in panchina e in scadenza nell'Atalanta, la squadra dove avrei voluto chiudere la carriera. Perciò se me ne sono andato è perché evidentemente c'era qualcosa che non andava. Nessuno mi ha mai detto niente riguardo alla mia posizione nella squadra, nè tanto meno a proposito del contratto. Non vedo perché avrei dovuto restare a Bergamo a fare panchina e in scadenza di contratto.
Il mio comportamento è solo la conseguenza di come mi ha trattato la società. Forse Ruggeri vuole la botte piena e la moglie ubriaca, preferisce che tutti stiano zitti e facciano quello che vuole lui. Ma se è al centro di tante critiche vuol dire che qualcosa non va. Magari qualcuno si sta accorgendo che ha preso in giro i calciatori (e non a caso in tanti se ne sono andati). Non capisco perché a un mese di distanza Ruggeri si metta a dire certe cose.
E mi permetta di spendere una parola anche per Andrea Ivan, un ragazzo che si è sempre comportato da professionista e si è sempre fatto apprezzare dentro lo spogliatoio. Non c'era proprio motivo perché Ruggeri dicesse certe cattiverie su di lui. Mi scuso per lo sfogo, ma proprio non potevo starmene zitto. Approfitto anche dell'occasione per salutare tutti i miei ex compagni e i tifosi dell'Atalanta.
Alex Calderoni


Grande ha fatto troppo bene a rispondegli, probabilmente Ruggeri non apprezza gli uomini che hanno gli attributi e non abbassano sempre la testa!!!
Ruggeri impara il rispetto e sarai rispettato, Alex non mollare mai!!!!



Io ribadisco che in questa vicenda sto dalla parte di Ruggeri.
Il nostro presidente è un pessimo comunicatore e permaloso, d'accordo, ma Calderoni con questa lettera mi dimostra di essere meno intelligente di quanto pensassi.
E' vero o no che temeva la concorrenza di Coppola?
E' vero o no che altri giocatori(vedi Doni) sono in scadenza nel 2008 ma sono comunque rimasti?
E' vero o no che una società ha il sacrosanto diritto di comprare dei rinforzi senza dover chiedere il permesso ai giocatori?
Ivan però lo difende, visto che se ne stava zitto in panchina e non insidiava il suo posto di titolare.
Qualcuno sa se Calderoni è figlio unico?Perchè il suo mi sembra l'atteggiamento dei bimbi viziati cui si dice sempre di si!(con tutto il rispetto per i figli unici che non sono chiaramente tutti così)

Sicuramente è vero che Calderoni era infortunato, ma è anche vero che rilasciava dichiarazioni del tipo "me ne voglio andare" e che al primo giorno al Treviso si è allenato senza problemi.

Mi spiace Alex, forse Ruggeri dovrà correggersi nei modi, ma non nei contenuti.
Prima ti rimpiangevo come uomo(non come portiere), ora non più.


Che ognuno sta dalla parte che gli pare è un sacrosanto diritto, così come il fatto che ognuno dice quello che vuole, bisognerebbe solo avere la costanza di dire in faccia le cose e soprattutto di portare rispetto alle persone con cui si lavora, io sono dipendente, ma dal mio capo pretendo rispetto e chiarezza.
Rispondo alle tue domande con altrettante domande:
-Calderoni temeva la concorrenza di Coppola?? Non temeva la concorrenza, ma temeva che non si partisse alla pari e ne era abbastanza certo, visto che Osti successivamente alla firma con Coppola ha chiamato Calderoni per digli che non avrebbe fatto il titolare (dichiarazione ufficiale di Calderoni pubblicata sull'eco e mai ritrattata dalla società, anzi Osti in un intervista successiva lo confermò pure)... quindi non si tratta di temere la concorrenza si tratta di accettare la panchina e secondo me un giocatore che ha fatto bene nel campionato scorso ha diritto di non accettarla , di non vivere sperando che uno si faccia male o faccia la figura del cretino (con rispetto parlando!!)
-Su Doni... per forza che è rimasto, ha già chiarito con la società il prolungamento di contratto, come lo stesso Zampagna, quindi mi pare che in scadenza di contratto a fine estate fossero rimasti solo Loria a cui era stato detto che sarebbe stato ceduto e Calderoni a cui era stato detto non sarai titolare
-comprare rinforzi... appunto rinforzi e speriamo siano degni di portare tale attributo, comunque la risposta è sì, ma ritengo che o partono alla pari come gli altri o si deve essere chiari con la persona che si va a sostituire perchè se domani arrivo al lavoro e invece che fare il tecnico mi fanno pulire i cessi, oltre ad andarmene li denuncio pure.


Erika la mia non è una campagna contro Calderoni.
Io accetto la tua idea, e sono felice che tu faccia altrettanto.
Però penso che Calderoni avesse tutte le possibilità di giocarsi il posto.
L'anno scorso fui il primo a criticare Zampagna quando prese a pugni la porta dello spogliatoio lamentandosi dell'arrivo di Vieri.
A un allenatore va lasciato il tempo di fare le sue scelte.
Poi è chiaro che parte con delle idee, ma se Ivan l'anno scorso avesse puntato i piedi perchè era il secondo di Calderoni?
Doni non ha ancora rinnovato mi risulta.
Esageri col paragone del pulire i cessi.
Non mi risulta che nei confronti di Calderoni si sia attuato mobbing.
Lui aveva annusato la possibilità di essere il n° 12 e non gli andava bene.
Ne aveva il diritto, per carità, ma il casino che ha tirato in piedi non lo accetto.
Detto ciò auguro a Calderoni le migliori fortune personali e professionali.
Mer 29 Ago 2007, 12:37 Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Erika
Co-organizzatrice



Registrato: 02/05/05 13:26
Messaggi: 2551
Residenza: telgate

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
xbirraafiumi rispondo senza riprendere tutto o ciao... non è che difendo Calderoni perchè è Calderoni, perchè alla fine mi dispiace un sacco anche per ivan.. il discorso è che secondo me nei suoi confronti la società si è comportata male, ma invece che ammetterlo gli spara contro. Io sono d'accordo che un allenatore deve fare le sue scelte, ma allora secondo me prima provi Calderoni che comunque non ha demeritato e poi provi Coppola, e se va meglio lo schieri titolare... non lo chiami a casa e gli dici "scusa guarda il titolare non sei te" altrimenti c'è poco da giocarsi....anche perchè alla fine l'Atalnta i soldi del Milan li vuole incassare per cui deve giocare.
Se sia attuato o meno mobbing non sono certo io a poterlo affermare o negare, certo è che gli si è chiusa la porta, si sa che nei portieri non c'è quell'interscambio come negli altri ruoli ...
Doni non ha firmato ma ha preso accordi, alla fine ha ottenuto quello che aveva chiesto, pare non abbia ancora firmato è vero, ma la società l'ha contattato e gli ha dato l'ok alle sue richieste, cosa che per Calderoni non era stata fatta perchè non era stato contattato nemmeno per dire ok va bene o no. Mi fa pensare che Doni che in vacanza ha alzato il polverono sul rinnovo sia stato messo subito in condizione di accettare, anche perchè altrimenti si ribellava il mondo intero, mentre Calderoni che fino alle dichiarazioni di Coppola, non aveva detto niente sia stato "gentilmente" fatto accomodare in panchina.
Poi ora mentre il Presidente continua a sparare le sue cazzate gli si chiede di prenderle e non dire niente... pretenzioso, se uno critica senza motivo, trovo giusto la replica altrimenti sarebbe un senzapalle.
Detto questo penso che il Treviso abbia fatto l'affare (4 rigori parati finora) e auguro a lui di essere trattato come uomo.

_________________


CRISTIANO DONI fan club - Tessera n° 2
W I KAWASAKI BOYS!!!
La palla è sotto le gambe, sotto le gambe, la palla è sotto le gambe!!!
Mer 29 Ago 2007, 12:51 Profilo Invia messaggio privato AIM
Pajkar
Seguace della Dea



Registrato: 02/06/05 09:26
Messaggi: 1438
Residenza: Canton Ticino

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
in questa storia sinceramente mi hanno deluso un po tutti....

la società (come già troppe altre volte) si è comportata in maniera tanto stupida da risultare ai limiti del masochismo: se non hai più fiducia nel tuo portiere lo vendi,subito,al miglior offerente senza tante storie. Invece hanno tirato in lungo,hanno preso Coppola in prestito (il che vorrà dire che l'anno prossimo saremo punto e a capo alla ricerca di un portiere...) ,riducendosi alla fine a dover svendere Calderoni per due lire per evitare di incendiare lo spogliatoio...
dal punto di vista gestionale,a prescindere dalla bravura di Calderoni e Coppola,è stata una manovra pessima.

Calderoni dal canto suo ha sbagliato,secondo me,a tirare in mezzo giornali,tifosi e quant'altro: andandosene come ha fatto ha mostrato poco rispetto per i suoi compagni e soprattutto per il suo collega Coppola,che alla fine di tutta la vicenda,è quello che ha meno colpe,e dell'allenatore che ha fatto la figura del burattino...

bah...a Calderoni auguro comunque ogni bene (anche se il Treviso mi fa abbastanza schifo...),e soprattutto,a Coppola di non farcelo rimpiangere

_________________

BiH
Mer 29 Ago 2007, 13:25 Profilo Invia messaggio privato MSN
Eraser71
Utente base



Registrato: 29/12/05 14:44
Messaggi: 150
Residenza: Carrara

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Non sono d'accordo Cory.
Ti ripeto che quella della società è una strategia lungimirante finalizzata al lancio di Consigli in prima squadra.
Forse non è chiaro che Consigli è considerato il miglior giovane portiere italiano dai tempi di Buffon.
Potenzialmente è una miniera d'oro ed è giusto che la società lavori di conseguenza.
Se ciò può voler dire sacrificare Calderoni pazienza, lo si vende alla Lazio non lo si manda al patibolo.[/quote]

se se se poi appena Consigli fa la bella stagione il cvrùn dovrà monetizzare nuovamente e noi mettiamo tra i pali NELLO!!!! se Consigli si rivela la promessa che è a Berghèm lo vedrai ben poco giocare perchè in presidente lo vende subbbbbitoooooooo!!!!

Ruggeri conosce solo una parola: MONETIZZARE!!!!

_________________
...il più rabbrividente dei mali, la morte, nulla è per noi, perché quando noi ci siamo, la morte non è presente, e quando è presente la morte, allora noi non siamo...

...la Morte, come la Notte rispetto al Giorno, è solo un'altra parte della Vita...
Ven 31 Ago 2007, 11:00 Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Eraser71
Utente base



Registrato: 29/12/05 14:44
Messaggi: 150
Residenza: Carrara

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
ops anzi volevo dire hce ruggeri conosce 2 parole oltra a monetizzare conosce pure VENDERE!!!
sempre ben inteso VENDERE X MONETIZZARE Crying or Very sad

_________________
...il più rabbrividente dei mali, la morte, nulla è per noi, perché quando noi ci siamo, la morte non è presente, e quando è presente la morte, allora noi non siamo...

...la Morte, come la Notte rispetto al Giorno, è solo un'altra parte della Vita...
Ven 31 Ago 2007, 11:02 Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Mostra prima i messaggi di:    
Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum » Calciomercato Atalanta Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8
Pagina 8 di 8
Vai a: 
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Sicurezza con CBACK CrackerTracker.

Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Design by Freestyle XL / Flowers Online.phpbb.it