Indice del forum
RegistratiCercaFAQLista utentiGruppiLog in
Amichevoli estate 2007

 
Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum » Serie A, B e leghe inferiori, Coppe e Nazionali Precedente
Successivo
Amichevoli estate 2007
Autore Messaggio
robyrobyla
Amministratore



Registrato: 17/08/04 13:58
Messaggi: 2961
Residenza: Seriate (Bg)

Messaggio Amichevoli estate 2007
Descrizione:
Rispondi citando
Amichevoli, Miccoli show
Vincono Lazio e Napoli
Stampa Articolo Stampa articolo | Invia Articolo Invia articolo | Commenti:23 Di' la tua
I romani battono 2-0 gli iraniani del Peikan, successo degli azzurri sul Schwanenstadt (3-0). Il Palermo piega 3-1 il Kaernten con doppietta dell'ex juventino
Fabrizio Miccoli, tra i più in palla del Palermo. Liverani
Fabrizio Miccoli, tra i più in palla del Palermo. Liverani
MILANO, 25 luglio 2007 - Tre vittorie per Lazio, Napoli e Palermo nelle amichevoli austriache. Finisce 2-0 tra i romani (impegnati domani con l'Oberaich) e il Pekian. Gli azzurri di Reja deludono contro lo Schwanenstadt pur vincendo 3-0, mentre i rosanero regolano 3-1 il modesto Schwanenstadt, protagonista Miccoli.
LAZIO-PEIKAN 2-0 - Successo per 2-0 della Lazio nell'amichevole disputata oggi a Oberaich contro gli iraniani del Peikan. Le reti, una per tempo, portano la firme di Zauri (preciso diagonale su lancio di Ledesma al 17' p.t.) e Del Nero (conclusione facile a pochi metri dalla porta su assist di Zauri al 44' s.t.). Lazio brillante nel primo tempo, quando avrebbe potuto segnare altri gol, un po' meno nella ripresa quando le gambe hanno cominciato a risentire dei carichi di lavoro che Rossi sta facendo svolgere ai suoi in questi giorni. Il tecnico ha tenuto in campo la formazione titolare per quasi tutta la gara per consentire ai suoi giocatori di raggiungere al più presto lo stato di forma ideale. Quattro uomini (Scaloni, Stendardo, Zauri e Ledesma) sono addirittura rimasti in campo per tutti i novanta minuti, cosa che capita abbastanza di rado nelle amichevoli che si giocano in questo periodo. Soddisfatto, alla fine, il tecnico Delio Rossi: "Le partite che si giocano in questo periodo lasciano il tempo che trovano, ma vincerle è comunque un segnale positivo. Forse siamo stati un po' meno belli delle precedenti gare, però me lo aspettavo. Perché il lavoro che stiamo facendo comincia a farsi sentire". La Lazio tornerà in campo sabato prossimo a Southampton per affrontare la squadra locale che si accinge a disputare la Championship inglese (l'equivalente della nostra serie B).
(dal nostro inviato Stefano Cieri)
SCHWANENSTADT-NAPOLI 0-3 - Non si diverte nemmeno il Napoli in questa seconda uscita austriaca finita con un misero 3-0. Contro lo Schwanenstadt (serie B) le gambe degli azzurri sono pesanti e lo stesso tecnico Reja non dà alcuna importanza all’incontro nemmeno in via sperimentale, proponendo formazioni improbabili. Nel primo tempo il Napoli viene schierato col 3-4-3 con Lavezzi e De Zerbi nel tridente con Sosa. Grande fatica a imbastire il gioco e locali vicini al vantaggio con Hartl che cicca la conclusione solo davanti a Gianello. Poi ci pensa proprio l’austriaco Garics, con due cross precisi, a permettere prima a Sosa e poi a Calaiò (subentrato a De Zerbi, infortunato come Bogliacino per risentimenti muscolari) di segnare. Nella ripresa altra formazione con tridente Calaiò-Bucchi-Pià tridente d’attacco, ma succede poco a parte un’azione personale insistita di Bucchi che porta al 3-0 finale.
(dal nostro inviato Maurizio Nicita)
KAERNTEN-PALERMO 1-3 - Seconda vittoria per il nuovo Palermo 2007-2008. Dopo i quindici gol rifilati ai dilettanti del Nockberge questo pomeriggio i rosanero hanno battuto 3-1 il Kaernten, squadra di serie B austriaca. Al secondo minuto Palermo già in vantaggio con Miccoli. Il "Romario del Salento" raddoppia al 23’, dieci minuti prima che Guana venga espulso dall’arbitro. Espulsione tramutata, visto il carattere amichevole del match, in sostituzione. Nella ripresa a dieci dal termine il Kaernten accorcia le distanze con Riedl ma tre minuti dopo è Franco Brienza a portare a tre le reti del Palermo. Palermo tonico e brillante nel primo tempo, più lento e prevedibile nella manora nella ripresa. Miccoli però è già superstar. (a.c.)
gasport

_________________

...Su di noi dicono tante falsità
ci dipingono con ogni genere di menzogne
e ci gettano addosso tutto il fango possibile
ma l'unica verità è che siamo Trafficanti di Sogni...

Ultras Atalanta
Gio 26 Lug 2007, 7:10 Profilo Invia messaggio privato MSN
robyrobyla
Amministratore



Registrato: 17/08/04 13:58
Messaggi: 2961
Residenza: Seriate (Bg)

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Napoli, lampi di Gargano
Livorno, Tavano show
Stampa Articolo Stampa articolo | Invia Articolo Invia articolo | Commenti:16 Di' la tua
Solo un 1-1 degli azzurri di Reja con l’Ofk Belgrado, ma buon esordio dell'uruguaiano. Ottima "prima" per l'attaccante del Livorno, che segna e fa segnare; pareggiano il Cagliari e l'Udinese. Deludente 0-0 della Fiorentina e cinquina dell'Empoli
Buona la prima di Walter Gargano. Cuomo
Buona la prima di Walter Gargano. Cuomo
MILANO, 28 luglio 2007 - Solo un pari per il Napoli e una prova poco convincente contro i serbi dell'Ok Belgrado. Buona la prestazione dell'atteso Gargano. Così, come in evidenza, è apparso Tavano autore di un gol e di un assist dall'amichevole del Livorno finita 2-1 per i toscani. Primo pareggio, invece, per il Cagliari dopo due vittorie. Senza gol Fifrentina-Larissa, con i viola deludenti e senza idee. Rinviato l'esordio di Vieri, mentre Bojinov, in rotta con la società per il rinnovo del contratto, non è andato neppure in panchina. Infine c'è da registrare il brillante 5-1 dell'Empoli alla Carrarese (con doppietta di Giacomazzi) e l'1-1 dell'Udinese con il Monaco a Montecarlo.
GARGANO PARTE BENE - A Steyr (Austria), rigori a parte, l’amichevole con l’Ofk Belgrado (serie A serba) dà qualche buona indicazione e lascia dubbi su questo Napoli che Reja sta plasmando. Le indicazioni positive vengono dal buon debutto di Gargano, grintoso, rapido nello smistare la palla di prima, l’uruguaiano ha mostrato subito personalità, ben coadiuvato dallo slovacco Hamsik col quale ha provato qualche giocata in profondità. Non giudicabile invece Lavezzi, apparso ancora appesantito e dunque impossibilitato a sfoderare quello spunto sul breve che ha convinto i dirigenti del Napoli a ingaggiarlo. Per il resto bene Calaiò e non solo per il rigore realizzato. Napoli in difficoltà nel primo tempo contro l’organizzato 4-4-2 serbo con Babovic (nazionale Under 21 finalista europeo) in grande evidenza, che porta in vantaggio i suoi realizzando un rigore (fallo di Cupi su Kaluderovic). Poi il pareggio di Calaiò che realizza dopo un ottimo spunto per il quale viene atterrato in area. Nella ripresa succede poco, a parte i lampi di Gargano e tante botte in una gara poco amichevole. (dal nostro inviato Maurizio Nicita)
VIOLA A PASSO LENTO - Una Fiorentina poco brillante non va oltre lo 0-0 contro i greci del Larissa. In un'amichevole giocata a Bolzano, i viola di Prandelli partono bene con un colpo di testa di Kuzmanovic che si stampa sulla traversa. Anche Mutu ha alcune buone occasioni per portare avanti i suoi, ma il Larissa è bravo a rispondere colpo su colpo tanto che nel finale di gara, dopo un dominio netto ma piuttosto sterile della Fiorentina, è decisivo ebastien Frey, che sul tiro di Chatsiliontas risponde con un gran colpo di reni tenendo chiusa la propria porta. Bene Semioli (prima gara in viola per l'ex clivense), rinviato l'esordio di Vieri, mentre Bojinov, in rotta con la società per il rinnovo del contratto, non è andato neppure in panchina.
TAVANO IN EVIDENZA - Con l'amichevole vinta 2-1 contro i trentini del Mezzocorona (C2), il Livorno ha chiuso il ritiro di Dimaro. In evidenza Tavano, che, smaltito il proprio lieve malanno, ha brillantemente esordito. L'ex empolese ha segnato subito al 6', dopo un elegante slalom e una botta che si è insaccata sotto l'incrocio. Poi, al 31', ha servito in area Diamanti, che al volo, di sinistro, ha raddoppiato. Sempre nel primo tempo, Loviso, su punizione, ha colpito l'incrocio dei pali (24'). Nella ripresa, la squadra tirrenica ha perso smalto, consentendo agli avversari di dimezzare le distanze (a segno Pancheri al volo di destro al 36' s.t.). Il Livorno si è presentato senza Amelia, Rossini, Dhorasoo, Tristan e Rezaei. (fa. gio.)
PRIMO PARI PER IL CAGLIARI - La formazione di Giampaolo è stata fermata sull'1-1 a Nova Levante dall'Alto Adige dell'ex Aldo Firicano, formazione di C2. Il Cagliari è sceso in campo con le gambe pesanti, dopo l'allenamento del mattino. Rossoblù con Fortin in porta, Ferri, Bizera, Lopez e Agostini in difesa, Mancosu, Parola, Conti e Fini a centrocampo e la coppia d'attacco formata da Larrivey e Matri. Vantaggio al 20' con una botta da fuori di Mancosu. Nel finale di tempo, Matri si guadagna un rigore ma se lo fa parare. Nella ripresa, restano a riposo solo Foggia, D'Agostino e Marchini e al 25' il pareggio altoatesino con Calvi. (a. ma.)
FLORO FLORES GOL - Buone la prestazione dell'Udinese allo stadio Louis-II di Montecarlo, dove l'Udinese ha pareggiato 1-1 contro il Monaco. Al gol di Menez al 5' ha replicato Floro Flores al 26'.
GIACOMAZZI BIS - Cinque gol in totale e anche un discreto spettacolo nel primo tempo. L'Empoli chiude il ritiro con una cinquina alla Carrarese, nella quarta amichevole di precampionato. Protagonisti della serata Giacomazzi con una doppietta nel primo tempo e Giovinco che nella ripresa ha segnato su punizione ed è stato autore di altre buone giocate. A segno però anche Buscé e Volpato. Assente per febbre Pozzi, mentre Marchisio e Mchedlidze sono infortunati. Adesso tre gionri di riposo, la squadra si ritroverà martedì sera a cena. Da mercoledì sempre doppio allenamento, mattina e pomeriggio, ogni giorno ma in ritiro, in un hotel di Vinci, gli azzurri si ritroveranno solo per i pasti, a pranzo e a cena. Questo per seguire ancora per una settimana il sistema alimentare a zona. La prossima amichevole è in programma domenica 5 agosto al Castellani contro il Frosinone alle 17. (g.c.)

_________________

...Su di noi dicono tante falsità
ci dipingono con ogni genere di menzogne
e ci gettano addosso tutto il fango possibile
ma l'unica verità è che siamo Trafficanti di Sogni...

Ultras Atalanta
Dom 29 Lug 2007, 8:27 Profilo Invia messaggio privato MSN
robyrobyla
Amministratore



Registrato: 17/08/04 13:58
Messaggi: 2961
Residenza: Seriate (Bg)

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
Calcio: Amichevole, Palermo-Lecce 2-3
Indice Ultim'ora

ST.VEIT-GLAN - Amichevole divertente fra Palermo e Lecce. Vantaggio rosanero con Matteini, poi reti pugliesi di Abbruscato e Polenghi. Nella ripresa un gol per parte su rigore: prima il 2-2 di Simplicio, quindi il 3-2 conclusivo per il Lecce siglato da Valdes. (Agr)

_________________

...Su di noi dicono tante falsità
ci dipingono con ogni genere di menzogne
e ci gettano addosso tutto il fango possibile
ma l'unica verità è che siamo Trafficanti di Sogni...

Ultras Atalanta
Dom 29 Lug 2007, 20:13 Profilo Invia messaggio privato MSN
robyrobyla
Amministratore



Registrato: 17/08/04 13:58
Messaggi: 2961
Residenza: Seriate (Bg)

Messaggio
Descrizione:
Rispondi citando
La Lazio perde ma cresce
Stampa Articolo Stampa articolo | Invia Articolo Invia articolo | Commenti:18 Di' la tua
Contro un avversario "vero" come l'Arsenal i biancocelesti mostrano qualche indecisione in difesa ma anche un gioco a tratti piacevole e veloce, grazie soprattutto alle combinazioni Mauri-Pandev. Finisce 2-1 con gol di Bendtner, Pandev ed Eduardo
Stefano Mauri in uno dei suoi pericolosi stacchi di testa. Reuters
Stefano Mauri in uno dei suoi pericolosi stacchi di testa. Reuters
AMSTERDAM, 2 agosto 2007 - Primo avversario "vero", prima sconfitta. Ma Delio Rossi, oltre ai campanelli d'allarme su una difesa che troppo spesso lascia arrivare a tu per tu con Ballotta gli uomini dell'Arsenal, può già godersi una Lazio in grado di manovrare in velocità e di costruire occasioni (il pari poteva starci), grazie soprattutto a un'intesa già molto efficace tra Mauri e Pandev e alle folate di Rocchi.
Si parte con la Lazio che palesa qualche difficoltà sulle folate offensive dell'Arsenal. E che invece dimostra di poter creare seri problemi in contropiede. Soprattutto quando, al 13', Mauri pennella dalla trequarti di sinmistra un delizioso assist per il taglio di Pandev, che irrompe, dribbla in velocità il portiere e va al tiro, sul quale un difensore trova la deviazione in extremis. A quel punto entra in vigore una delle vecchie leggi del calcio, quella che fa corrspondere all'occasione fallita quella vincente sul fronte opposto: Fabregas ha la palla buona per il tiro dai 20 metri, la difesa respinge ma il rimpallo involontariamente libera in area Bendtner, che aspetta l'uscita di Ballotta per mettere in rete.
LA REAZIONE - La reazione della Lazio è generosa ma inizialmente produce solo una bella occasione per Mauri, che trova un bel diagonale dalla sinistra impegnando Almunya. Dall'altra parte invece Eduardo, Clichy e Bendtner continuano a martellare, e alle loro spalle si continua a pressare con forza. Ma proprio nel momento in cui i biancocelesti sembrano aver perso il controllo della partita, ecco il gol di rapina di Pandev, che approfitta di una bambola generale della difesa dei Gunners su un rimpallo per irrompere sul pallone e girarlo in rete. Un gol che ricarica gli uomini di Rossi, nuovamente vicini al gol con una bella girata di testa di Mauri parata a terra dal portiere inglese.
LA RIPRESA - L'avvio del secondo tempo è meno piacevole, con gioco spezzettato e falli. Poi arriva il raddoppio dell'Arsenal, su angolo dalla sinistra: saltano in tanti in mezzo all'area, tranne Eduardo, che dimostra di aver letto meglio di tutti la traiettoria del pallone, che gira di testa in porta da pochi passi. Il gol riaccende la partita, e soprattutto un certo Rocchi, impalpabile fino a quel momento. Dal canto suo, il tecnico Rossi ci va piano con i cambi, mostrando di voler amalgamare gli 11 in campo. C'è nuovamente Mauri che va vicino al gol di testa, che poi dalla sinistra mette un gran bel pallone per Rocchi che irrompe tra tre avversari e mtte alto di non molto. L'Arsenal non sta a guardare, e riesce ancora ad arrivare in porte con discreta facilità, creando superiorità numerica: come in occasione del palo di Traorè, colpito dopo che altri due giocatori erano stati in condizione di tirare a porta praticamente vuota. Ma stavolta la Lazio riponde subito, ed è Makinwa a colpire la traversa con un gran tiro dalla destra. Poi la Lazio ci prova fino all'ultimo: e anche questa è una buona notizia per Rossi.
gasport

_________________

...Su di noi dicono tante falsità
ci dipingono con ogni genere di menzogne
e ci gettano addosso tutto il fango possibile
ma l'unica verità è che siamo Trafficanti di Sogni...

Ultras Atalanta
Gio 02 Ago 2007, 20:43 Profilo Invia messaggio privato MSN
Mostra prima i messaggi di:    
Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum » Serie A, B e leghe inferiori, Coppe e Nazionali Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1
Vai a: 
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Sicurezza con CBACK CrackerTracker.

Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Design by Freestyle XL / Flowers Online.phpbb.it